giovedì 17 dicembre 2009

Babbo Natale finlandese

Ho visto per la prima volta Babbo Natale in Finlandia.
Da piccolo mi avevano sempre raccontato che il vecchio barbuto vestito di rosso si calava giù dal camino (oppure dalla cappa della cucina come nel mio caso) con un grande sacco quando tutti dormivano. Prima risalire sulla slitta trainata da renne volanti lasciava dei regali ai piedi dell'albero addobbato e del presepe. La mattina successiva si scartavano i regali. Nessun contatto diretto con Babbo Natale.

In Finlandia Joulupukki si presenta nel tardo pomeriggio bussando alla porta. Viene accolto dalla famiglia riunita. I bambini, superata la timidezza iniziale, sono invitati a cantare la canzone di Joulupukki. Alla fine della canzone Joulupukki distribuisce i regali e si congeda.

Se i bambini sono molto piccoli, solitamente uno dei familiari si traveste di rosso "cocacola" e si cammuffa con una folta barba bianca. Se invece si hanno bambini più grandi, ci sono due alternative. Si chiede il favore ad un amico/vicino oppure si sfoglia il giornale degli annunci alla ricerca di un Babbo Natale. In tal caso è vivamente consigliato di considerare solo le inserzioni che riguardano un "Babbo Natale astemio" (raitis pukki).
Infatti potrebbe capitare che durante le visite nella varie case, al "Babbo Natale" di turno vengano offerti dei cicchetti. E' dunque facile intuire la sua condizione verso la fine del giro.

In rete ho trovato tre canzoni (diverse tra loro) dedicate a Joulupukki:
L'ultima non sembra essere nello spirito natalizio. Il titolo significa letteralmente "Babbo Natale morde e picchia".

Per un rappresentazione non convenzionale della storia di Babbo Natale potete dare una occhiata ad una vecchia segnalazione.


mercoledì 16 dicembre 2009

Di gelo, neve e supermercati

L'ondata di gelo e neve di questi giorni sembra aver aumentato notevolmente le probabilità di un "natale bianco" (valkoinen joulu).
Negli ultimi anni, specialmente a sud, sono arrivati spesso dei "natali neri" (musta joulu) ovvero senza neve.
In una sezione apposita dell'Instituto Meteorologico finlandese è possibile trovare statistiche meteo natalizie e alle probabilità del "natale bianco".
La temperatura più bassa (-33.9°C) di questi giorni è stata raggiunta a Salla in Lapponia.
Ad Helsinki e dintorni sono stati registrati valori tra i -10°C e -15°C. Anche HS in un articolo scrive della concreta possibilità del "natale bianco" in tutta la Finlandia.
Dopo questi discorsi di bianco e freddo segnalo una notizia curiosa, notata mentre leggevo l'articolo sul meteo.

Secondo l'articolo pubblicato da HS, sugli scaffali dei supermercati finlandesi presto si potrà trovare una nuova categoria di prodotti.
Nuova per i supermercati.


martedì 15 dicembre 2009

Volata finale



Una delle tradizioni natalizie finlandesi riguarda lo scambio di cartoline di auguri.
La diffusione capillare di celullari multimediali non sembra aver cambiato questa consuetudine.
Per l'occasione le poste finlandesi offrono da anni una tariffa ridotta per la spedizione di lettere e cartoline natalizie sul territorio nazionale.
Mi sembra che l'offerta generalmente sia valida fino alla metà di dicembre. Sul sito delle poste è possibile trovare tutte le informazioni relative alle tariffe e alle scadenze consigliate anche per le spedizioni in altri paesi europei e nel resto del mondo.

Il periodo natalizio è dunque quello più intenso per i servizi postali.
Pare che i finlandesi annualmente spediscano circa 50 milioni di cartoline a livello nazionale e 5 milioni all'estero. Una media di 9 cartoline a testa spedite localmente e di circa 1 all'estero.
Lo scorso anno aziende e privati avrebbero spedito un totale di circa 30 milioni di pacchetti natalizi.


lunedì 14 dicembre 2009

Sentiero natalizio

Giunto alla 14° edizione, Joulupolku (sentiero natalizio) è uno degli eventi invernali più attesi dai bambini di Helsinki e dintorni.
L'evento, tenutosi ieri sull'isola di Seurasaari,  consiste in un percorso di 29 fermate.

Alla seconda fermata si trovavano dei piccoli alberi di natale su cui i bambini potevano lasciare le loro decorazioni.




Lungo il percorso non mancavano canzoni natalizie, luci, giochi e cibo. In alcune "stazioni" venivano distribuiti biscotti allo zenzero, focacce dolci e "joulupuuro" a base d'orzo (purchè provvisti di piatto e cucchiaio propri). Immancabili i chioschetti dove si vendevano "makkara" da grigliare sul posto.



Nella parte finale del sentiero, Joulupukki e muori (Babbo Natale e sua moglie) accoglievano i  più piccoli e accettavano i ciucci da tutti i bambini che volevano lasciarli.
Dalla foto si vede che Joulupukki e signora indossano costumi legati alla tradizione finlandese piuttosto che il rosso e bianco attuali.

Qui trovate i dettagli sul percorso completo (in finlandese).


sabato 12 dicembre 2009

La sfera del comando

Se siete appassionati di videogiochi e cercate una alternativa al Wii potreste dare una occhiata a Blobo.
Blobo è una morbida sfera dal cuore tecnologico che tiene traccia di movimenti, rotazioni, pressioni, variazione di pressione atmosferica e campi magnetici.
Oltre a fungere da controllo remoto per il videogioco, Blobo sarebbe anche un contatore di calorie.
Sul sito ufficiale del prodotto trovate maggiori informazioni e un video dimostrativo.


venerdì 11 dicembre 2009

Stelle natalizie



Le joulutorttu sono abbastanza facili e veloci da preparare (a patto di comprare la pasta sfoglia dal supermercato).
Dopo aver scongelato la pasta sfoglia, si compongono le stelle. Si aggiunge la marmellata di prugne, una spennellata di tuorlo e si inforna il tutto.
Prima di servire si spolvera con dello zucchero a velo.

Se vi vengono offerte delle joulutorttu appena sfornate, ricordatevi di prestare estrema attenzione alla marmellata di prugne.
Potreste rischiare di fare la fine di Fantozzi alla cena di gala.


lunedì 7 dicembre 2009

Arancione e bianco



Da tempo non proponevo un quiz. Questa volta si tratta di indovinare cosa è rappresentato nella foto.
Uno degli ingredienti è abbastanza facile da identificare. L'altro un pò meno.


domenica 6 dicembre 2009

Candele nel buio



Come già riportato un anno fa una delle tradizioni della Festa dell'Indipendenza finlandese consiste nell'accendere due candele e avvicinandole ad una finestra.
Sembra che ci siano diverse teorie sull'origine dell'usanza.
Una di queste fa risalire la consuetudine al periodo di dominazione svedese in cui le candele si accendevano in onore della famiglia reale svedese oppure quando la stessa visitava la Finlandia. Allo stesso modo, durante il dominio russo, le candele erano accese in onore dello zar.
Nel periodo di repressione, alle candele accese, venne attribuito un significato politico. La luce delle candele illuminava le finestre il 5 febbraio, anniversario di nascita di Runeberg, in segno di protesta contro il dominio russo.

Secondo un'altra teoria la presenza di candele accese segnalava che nella casa trovavano rifugio ribelli. Si aggancia a questa ipotesi una storia secondo cui nelle case che mostravano due candele accese alla finestra gli jäger avrebbero trovato rifugio e protezione dai russi.

Dal 1920 la luce di due candele ha cominciato a brillare alle finestre nel giorno dell'Indipendenza.

Mi risulta che originariamente fossero solo bianche. Oggi si vendono anche candele per metà azzurre e metà bianche, i colori della bandiera finlandese.

Hyvää Itsenäisyyspäivää kaikille!!

sabato 5 dicembre 2009

JouluRadio, la radio natalizia


Un paio di mesi fa avevo segnalato delle radio finlandesi su Internet. In particolare una radio che ha trasmesso musica folk finlandese solo per un limitato periodo di tempo.

Qualcosa di simile accade anche per JouluRadio. Le trasmissioni cominciano la prima domenica di avvento e terminano a Santo Stefano.
JouluRadio trasmette tutto il giorno musica a tema natalizio da tutto il mondo (specialmente in lingua inglese e finlandese).
Sulla pagina principale del sito, trovate il tasto "play" per lanciare e la musica in corrispondenza di ogni canale.

JouluRadio sembra la radio ideale per tutti coloro che non vedono l'ora di immergersi totalmente nell'atmosfera natalizia.
Vi ricorda qualcosa l'immagine che accompagna questa segnalazione? E' una mia elaborazione grafica di un classico scenario natalizio di Helsinki.


Aggiornamento 2011
In aggiunta sono disponibili anche i canali:
Pikku jouluradio: canzoni natalizie per i più piccoli;
Julradion: canzoni natalizie tradizionali dei finlandesi di lingua svedese;
Kauneimmat joululaulut: canzone natalizie religiose.


venerdì 4 dicembre 2009

Da Tozeur a Turku


Nel 1984 sul palco dell'Eurofestival un duetto d'eccezione presentava quello che sarebbe poi diventato un classico della musica italiana (e non solo).
Si trattava de "I treni di Tozeur" interpretata da Alice e Franco Battiato.
Il brano raggiunse il quinto posto ricevendo punteggio pieno dalla Spagna e dalla Finlandia.
Non è forse un caso la successiva pubblicazione di cover sia in spagnolo che in finlandese (oltre ad una versione inglese).
Infatti Battiato ha inciso nel 1985 The Trains of Tozeur e Los trenes de Tozeur. E' stata invece interpretata da Seja Simola la cover finlandese "Juna Turkuun" (il treno per Turku).
Pensandoci un pò, non sarebbe male un viaggio in treno da Tozeur a Turku.


lunedì 30 novembre 2009

Un anno (o quasi) di canzoni finlandesi

L'ultimo giorno di novembre non è stato alla fine tanto diverso da quelli che lo hanno preceduto: temperature al di sopra della media, cielo grigio e pioggia intermittente.
In attesa di segnalazioni più natalizie chiudo il mese con una lista di canzoni, prevalentemente pop in lingua finlandese.

Come nel caso delle italiane anche i brani sono elencati in ordine sparso e selezionati tra quelli usciti nel 2009.

# Hyvää puuta - Vesa-Matti Loiri
# Näe minut tässä - Irina
# Baden-Baden - Chisu
# Valvojat - Katri Ylander
# Parrasvalot - Yö
# Aamu - Anssi Kela
# Juuret - Antti Tuisku
# C'est La Vie - Anna Puu
# Ei Eerika pääse taivaaseen - Haloo Helsinki!
# Vauriot - Apulanta

Come "bonus track" Niilin Hanhet, il brano "finnofono" di Pensseli-setä.

domenica 29 novembre 2009

Bella matematica



Se penso all'armonia e all'eleganza nella matematica mi tornano in mente i concetti di sezione auree, numeri perfetti, successioni di Fibonacci, numeri primi e dei loro molteplici riscontri nella vita di tutti i giorni e nella natura che ci circonda.
Mi tornano in mente anche gli episodi della serie televisiva americana Numbers. Un tentativo "all'americana" di sdoganare i concetti matematici e renderli più presentabili al grande pubblico. Tentativi del genere sono stati effettuati in passato anche con altre discipline scientifici.

Su HS si è parlato di "bella matematica" in un articolo di martedì scorso sulla pedonalizzazione di Keskuskatu.
Tempo fa sono iniziati i lavori per rendere Keskuskatu(una via centrale di Helsinki) zona pedonale. Pur non essendo i lavori del tutto completati, è già possibile dare una occhiata ai risultati.
L'architetto Yrjö Rossi ha scelto per la pavimentazione uno schema basato sulla tassellatura di Penrose. Il mosaico è costituito da pietre di tre tipi, differenti nella forma e nel colore. Le pietre hanno forma di diamanti e triangoli.





venerdì 27 novembre 2009

Un anno (o quasi) di canzoni italiane

Sono stato invitato da arkitehti a segnalare dieci canzoni tra quelle ascoltate quest'anno.

Non ho ascoltato molta musica italiana negli ultimi mesi ma credo di essere in grado di elencare almeno una decina di brani. Canzoni molto diverse tra loro, disposte in ordine casuale, senza alcun criterio apparente. Canzoni segnalate per ragioni differenti talvolta opposte.
Canzoni accomunate solo dall'anno di pubblicazione: il 2009.


# L'amore si odia - Noemi & Fiorella Mannoia
# Angela - Checco Zalone
# Inneres Auge - Franco Battiato
# Storia di un bellimbusto - Elio e le storie tese
# Sincerità - Arisa (anche nella variante dei Gem Boy)
# Lontano dal tuo sole - Neffa
# Indietro - Tiziano Ferro
# Domani 21 Aprile 2009 Artisti uniti per l'Abruzzo
# Per Dimenticare - Zero Assoluto (qui una lettura diversa della canzone).
# Non molto lontano da qui - Carmen Consoli

Prossimamente seguirà un elenco di canzoni finlandesi.

giovedì 26 novembre 2009

Racconti europei

Non è stato realizzato di recente ma vorrei segnararlo in ogni caso perchè potrebbe fornire diversi spunti per la lettura di racconti e leggende europee.
Il sito "A Europe of Tales" è disponibile in diverse lingue tra le quali italiano, finlandese ma anche gaelico scozzese e bretone.
Raccoglie miti e leggende di cinque paesi europei: Islanda, Scozia, Bretagna, Finlandia e Italia.
Dalla Finlandia arrivano le storie del Kalevala. Provengono invece dal Cilento le leggende italiane.
Mi erano già note quelle del Kalevala ma ho letto per la prima volta quelle cilentane.

Prima di immergervi nei racconti europei vi consiglio di coprirvi. Soffia un vento insistente da quelle parti.


mercoledì 25 novembre 2009

Crostate careliane e mele essiccate




Due graditi regali ricevuti domenica scorsa.
A sinistra le inconfondibili (e squisite) crostate careliane (karjalanpiirakka). Non mancava anche il munavoi (uova sode impastate con burro).
Una "collana" di fette di mele essiccate sulla destra.


martedì 24 novembre 2009

Via della Trincea

Mi è capitato di leggere pochi libri di autori finlandesi: tre romanzi di Arto Paasilinna, uno di Waltari e una raccolta di racconti della scrittrice lappone Rosa Liksom.
Da qualche tempo era però maturato in me il desiderio di approfondire la conoscenza della narrativa contemporanea dei paesi nordici e in particolare di quella finlandese.

Una settimana fa avevo letto con interesse l'interpretazione, data da uno psicologo, del romanzo "Via della Trincea", edizione italiana di "Juoksuhaudantie" scritto da Kari Hotakainen.
Sul sito de "La Rondine" è stata in seguito pubblicata anche una intervista allo scrittore finlandese.

Sulla mia scrivania ora c'è una copia di "Via della Trincea" che aspetta di essere letta. Già dalle prime pagine promette molto bene.


domenica 22 novembre 2009

Sulle cover italo-finlandesi (parte quinta)

Nuove segnalazioni di cover finlandesi.
Si parte da "Storie di tutti i giorni", portato da Riccardo Fogli alla vittoria sanremese del 1982.

Della versione finlandese, "Jos Luoja suo", ho trovato due versioni in rete: una di Markku Aro, l'altra di Aki Hietala.
La vittoria del Festival di Sanremo garantì a Fogli la partecipazione all'Eurofestival dove presentò la canzone "Per Lucia". Il brano si classificò in undicesima posizione a pari merito con "Fantasiaa" della finlandese Ami Aspelund.

In rete sono disponibili due versioni diverse di "Per Lucia". La prima, cantata da Katri Helena, dal titolo "Kirje sulle" (una lettera per te), l'altra dal titolo "Vielä kerran kaikki muuttuu" (ancora una volta tutto cambia) interpretata da una giovanissima Jonna Tervomaa.


sabato 21 novembre 2009

Una lunga corrispondenza

Sembrerà singolare ai ragazzi di oggi, alle prese con posta elettronica, chat e cellulari, la storia che unisce una signora americana e una finlandese che hanno sempre vissuto a migliaia di chilometri di distanza.
La storia di una corrispondenza lunga ormai 52 anni, cominciata quando avevano poco più di dieci anni e proseguita nel tempo attraverso l'aiuto di amici,parenti e conoscenti impegnati nella traduzione delle lettere scambiate tra le due corrispondenti.
Durante la vigilia di Capodanno del 1994 la sorpresa del primo contatto telefonico. La scorsa estate il primo vero incontro con la visita della famiglia americana in Finlandia.
Qui trovate l'articolo con i dettagli della storia (in inglese).


venerdì 20 novembre 2009

La volpe e le bacche di sorbo

Continua la serie delle curiosità linguistiche (e non) legate agli animali.
Stavolta tocca alla volpe (kettu in finlandese).
Comune alle altre lingue è il detto "viekas kuin kettu" (astuto come una volpe).
Qualche leggera differenza si trova nella frase:

"happamia, sanoi kettu pihlajanmarjoista"

Rispetto alla favola originale di Esopo l'uva è stata sostituita dalle bacche di sorbo (pihlajanmarja), più comuni a latitudini nordiche.

Mi sembra di aver capito invece che se qualcuno invece porta "la coda di volpe sotto l'ascella" (ketunhäntä kainalossa), non vuole rivelare informazioni su dove sta andando o su attività che lo riguardano.
"Mennä ketuille" (andare per volpi) è una delle espressioni per indicare che qualcosa va a monte, fallisce.
Per esempio "homma voi mennä ketuille" (il lavoro può andare a monte).

Nei boschi locali è comune trovare l'acetosella chiamata in finlandese ketunleipä (pane della volpe) o käenkaali (cavolo del cuculo).
Altre piante che contengono riferimenti alla "volpe" sono ketunlieko e ketunsara.
Toccherà aspettare invece il prossimo anno per assistere ai giorni della volpe.


In passato ho segnalato curiosità riguardanti il maiale, il gatto, il lupo e la lepre.


mercoledì 18 novembre 2009

FLIRT metropolitano

In stazione centrale oggi si distribuivano caramelle promozionali per il primo giorno di attività del FLIRT, il nuovo modello di treno metropolitano (kaupunkijuna) della YTV. Nei prossimi quattro anni arriveranno i restanti 31 FLIRT acquistati.

Il nome del treno deriva dall'acronimo di "Fast Light Innovative Regional Train".


martedì 17 novembre 2009

Un trono democratico

In pieno centro di Helsinki, ad angolo tra Simonkatu e Mannerheimintie, si trova un trono di bronzo a disposizione di tutti. L'opera chiamata Valtaistuin (trono) è stata realizzata dallo scultore Rafael Saifulin.

Sulla targhetta di presentazione dell'opera, è scritto grosso modo: "Caro amico!! Questo trono è per Te. Sieditici sopra e sii Grande, bravo e felice." (ho lasciato le maiuscole come nel testo originale).

Dalla targhetta si capiva che sarebbe dovuto rimanere in esposizione fino alla fine di luglio. Lo scorso week end era ancora lì.





domenica 15 novembre 2009

Gli uomini di pietra



Sembra che a causa del freddo anche gli uomini di pietra (kivimiehet) siano corsi ai ripari coprendosi almeno il capo.

Gli uomini di pietra (di granito per essere precisi) illuminano con la loro luce le notti della stazione centrale di Helsinki. Infatti sono anche conosciuti con il nome di lyhdynkannattajat (coloro che sostengono la lanterna).
I quattro uomini di pietra sono i protagonisti delle campagne pubblicitarie della VR, la compagnia delle ferrovie di stato finlandesi.
Tra gli spot realizzati negli ultimi anni segnalerei quello del congresso ambientale, della nuova era dei treni e delle offerte per le vacanze invernali.
A Linnanmäki si trovano delle riproduzioni degli uomini di pietra rappresentati in pose curiose.






venerdì 13 novembre 2009

Fotografie e gruppi finlandesi in Flickr

Un giorno d'inverno #2

Flickr è uno dei servizi più diffusi per la condivisione di fotografie in rete. Negli ultimi anni sono state introdotte diverse funzionalità orientate verso una maggiore socializzazione degli utenti e integrazione con altri servizi presenti in internet.

In questo spazio segnalerò alcuni gruppi e utenti finlandesi di Flickr. Non solo immagini della Finlandia da copertina dei paesaggi lacustri o delle aurore boreali ma anche testimonianze fotografiche che non si trovano nei cataloghi delle agenzie turistiche.

Aggiornerò periodicamente questo spazio con nuovi link. Se avete utenti o gruppi da suggerire segnalatelo pure nei commenti.


Ultimo aggiornamento: 30.10.2015


Gruppi

Finnish Studies : raccoglie foto di oggetti e momenti legati alla cultura finlandese. Le foto includono una breve descrizione o riferimenti ad altri siti di approfondimento.
Street art in Finland: raccoglie foto di graffiti, adesivi sparsi per le strade e le città finlandesi.
Ennen vanhaan - Old photos from Finland: nel gruppo si raccolgono fotografie e cartoline della Finlandia antecedenti agli anni ottanta.
Open GLAM Finland: in questo gruppo si trovano foto messe a disposizione da biblioteche, archivi, musei e gallerie finlandesi,
(NEW->) Museoviraston Kuvakokoelmat: immagini del XX secolo dalla collezione dell'ente nazionale finlandese per i beni culturali (Museovirasto).

Utenti

Daniele Zanni: segnalo con piacere l'album di Daniele Zanni un ricercatore italiano presso l'Università di Oulu  con la passione per la fotografia. Visto la qualità dei suoi risultati direi che la fotografia è per lui più di un semplice hobby. Da seguire anche il suo blog dove le fotografie sono accompagnate da breve descrizioni, note e curiosità sulla Finlandia e i finlandesi.

Joni N: davvero splendide le immagini di Joni N. Dalle tonalità di verde a quelle di grigi. Dai dettagli invisibili delle macro alla solitudine onirica dei paesaggi. Da non perdere anche il suo blog fotografico.

Tsogy: in una delle diverse testimonianze lasciate dagli sul suo profilo si legge "nostra signora della luce e dei riflessi, dei panorami sereni, delle espressioni memorabili. Questo è quello che vedo nelle foto di tsogy: soprattutto la luce, una luce unica e personale con cui riesce a trasformare la scena più comune e quotidiana in qualcosa di meraviglioso e speciale."

Eija: nel suo profilo Eija risponde ad un amico che le chiedeva degli elementi unici che meglio caratterizzano il modo di vivere finlandese. Istintivamente le vengono in mente la sauna e le vacanze estive in riva al lago. In seguito aggiunge la musica, fornendo un elenco di diversi generi preferiti. Nelle immagini di Eija il viaggio non è solo movimento ma anche riscoperta, attraverso nuovi occhi, di situazioni e paessaggi della vita di tutti i giorni. Sono diverse e interessanti le raccolte a tema proposte. Tra le tante segnalerei quelle dedicate ad Helsinki e al progetto 100 estranei.

sameli: natura, architettura e paesaggi urbani sono rappresentati nelle sue fotografie. Nel suo profilo scrive che nelle sue immagini raccontano "principalmente di luoghi in cui gli uomini non si smarriscono facilmente".
Trovo interessante le sue raccolte "Urban exploration" e "Buildings + Spaces". Di ques'ultima fa parte anche "Dead cities" ispirato a "23 Skidoo", un cortometraggio sperimentale in bianco e nero del 1964. Qui trovate il video del corto.

mattisj: ornitologo e fotoamatore. Gran parte delle foto pubblicate riguardano diversi aspetti della natura finlandese: animali, uccelli e paesaggi.

mercoledì 11 novembre 2009

Sintomi prenatalizi finlandesi


Le soffici nevicate di questo inizio di settimana sembra che abbiano di fatto aperto la stagione prenatalizia.

Nei supermercati finlandesi hanno già fatto la loro comparsa interi scaffali di cioccolate natalizie, calendari dell'avvento (joulukalenteri), kit per le case biscottate allo zenzero (piparkakkutalo).
Nel reparto delle birre sono comparse le bottiglie della birra di natale finlandesi (jouluolut). Nei prossimi giorni seguirà tutto il resto degli "jouluprodotti".

Tra una settimana comincerà il periodo dei pikkujoulu (lett. piccolo Natale), le attese feste prenatalizie tra colleghi.
L'anno scorso l'azienda dei trasporti pubblici dell'area metropolitana di Helsinki aumentò corse di bus notturni tra la metà di novembre e quella di dicembre (tradizionale periodo di pikkujoulu).
In finlandese si dice che "il Natale è la più nobile delle feste" (Joulu juhlista jaloin). Giocando probabilmente sul diverso significato di "jaloin" si dice anche
Joulujuhlista jaloin, pikkujouluista kontaten
che potrebbe essere tradotto così:"Dal Natale (si torna) a piedi, dal pikkujoulu gattonando".

Chi ha partecipato almeno una volta ad un pikkujoulu sa perfettamente di che si tratta. Gli altri lo possono facilmente immaginare.


martedì 10 novembre 2009

Vipula vapula vot

Quasi quindici anni fa sul palco di Sanremo veniva presentato un brano in finlandese.
Non ricordo che sia più accaduto da allora, pertanto non potevo non dedicargli qualche riga in questo spazio.
Se non avete già intuito il nome della cantante, eccovi il video dell'esibizione.
Qui trovate l'intera canzone dance.

Il testo (a parte alcune differenze) si basa su quello della seguente filastrocca per bambini.

Entten tentten teelika mentten,
hissun kissun vaapula vissun,
eelin keelin plot, viipula vaapula vot,
Eskon saum, pium paum,
nyt mä lähden tästä pelistä pois.
Puh pah pelistä pois!


lunedì 9 novembre 2009

Pajatso

Ricordo di aver avuto il primo contatto con il pajatso (detto anche jasso) nel bel mezzo di una festa.
Infatti questo gioco finlandese faceva parte di un gruppo di giochi tradizionali organizzati per allietare la serata dei partecipanti (oltre a del buon cibo e buon vino).
Non avevo mai sentito parlare del gioco prima di allora. Mi aveva incuriosito il nome che mi suonava in qualche modo italiano.
Da Wikipedia leggo infatti che il nome finlandese deriva dal tedesco che a sua volta ricalca il termine italiano "pagliaccio".
Pare inoltre che il gioco sia simile al giapponese pachinko.

Nel corso della serata ho assistito a diversi finlandesi che si cimentavano nel gioco. Ognuno con una tecnica particolare data per vincente. Ci ho provato anche io ma con scarsi risultati.

Tra qualche giorno si cominceranno a disputare le qualificazioni del campionato mondiale di pajatso. La finale si disputerà ad Helsinki il prossimo 28 novembre.
La partecipazione è aperta ai maggiorenni e mi sembra che l'iscrizione sia gratuita.
Trovate maggiori informazioni nel regolamento ufficiale (in inglese). Per avere una idea di cosa si tratta potete dare una occhiara ad una versione virtuale del nuovo modello di pajatso


domenica 8 novembre 2009

Piacere, mi chiamo Verkkokauppa Com

Calvin Gosz, un ragazzo americano di 19 anni, aveva aperto su eBay un asta in cui si impegnava a cambiare legalmente il suo nome in un altro qualsiasi.

Si è aggiudicato l'asta Verkkokauppa.com, un famoso negozio finlandese online di elettronica, per la somma di 5000 dollari.
Pertanto il giovane di Sheboygan (Wisconsin) si chiamerà ufficialmente Verkkokauppa di nome e Com di cognome.
In finlandese Verkkokauppa significa "negozio in rete".

In un articolo di HS, un rappresentante di Verkkokauppa riferisce che hanno già versato parte della somma sul conto del giovane. La parte restante (e le spese burocratiche per il cambiamento di nome), sarà pagata quando verrà presentato un valido documento di identità con il nuovo nome.
La compagnia finlandese si impegnerebbe inoltre a pagare una cifra supplementare nel caso il giovane riesca a fare annunciare la notizia su un canale televisivo nazionale americano.

Cosa ne pensate della trovata pubblicitaria?
Potrei trovare qualcuno disposto a cambiare il nome in Suomitaly per 0.99 centesimi di euro?


sabato 7 novembre 2009

Beni virtuali

Quanto vale un bene virtuale? Che impatto può avere nella vita reale?

Un tribunale di Kuopio ha cercato di rispondere a questi interrogativi pronunciandosi sul caso di un "furto virtuale" subito da un cittadino finlandese nel gioco World of Warcraft (conosciuto anche con il suo acronimo WoW).
Il giudice ha dunque stabilito, per la prima volta in Finlandia, che la proprietà virtuale ha un valore.
Per la vittima del furto giocare a WoW era una valvola di sfogo, una parte importante della propria esistenza. Per almeno due anni vi aveva giocato dalle 8 alle 10 ore quotidiane. WoW lo aveva aiutato ad uscire da un periodo di depressione causato dalla perdita della sua famiglia in un incendio.
La corte ha quantificato il risarcimento in 4000 euro (reali) per la "perdita di beni virtuali" causata dal furto.
Per maggiori informazioni potete dare un occhiata anche qui.
L'articolo è in finlandese, ma risulta leggibile anche con un normale traduttore online.


venerdì 6 novembre 2009

Rugby subacqueo

Tempo fa ricordo che in piscina ho incontrato casualmente un ex collega. Dopo un pò di chiacchiere ricordo che mi voleva coinvolgere in una gara di uppopallo.
Vista la mia evidente ignoranza in materia ha pensato bene di spiegarmi qualche regola di base, mostrandomi anche la palla con cui si gioca.
Dopo aver ascoltato una breve sintesi delle regole principali ho gentilmente fatto intendere che non ero molto interessato.
In seguito non ho più approfondito la questione.

Un paio di settimane fa leggevo una lista, abbastanza lunga, di tutte le attività offerte dai centri sportivi del territorio comunale. Nella lista ho ritrovato l'uppopallo.
Il termine "uppo" credo derivi dal verbo "upota" che significa affondare,immergersi. Pertanto letteralmente uppopallo potrebbe tradursi con "palla affondata" o qualcosa del genere.

Leggo da Wikipedia che questo sport, chiamato in inglese Underwater rugby, è nato in Germania nel 1961.
Il nuovo sport si diffuse presto nei paesi scandinavi. In Finlandia arrivò nel 1973. Risale alla fine degli anni settanta il primo campionato europeo e mondiale.

Da una rapida ricerca, ho trovato un riferimento alla federazione che organizza l'attività agonistica di rugby subacqueo in Italia.
Della stessa federazione fa parte anche l'hockey subacqueo.


giovedì 5 novembre 2009

Il mio mondo

Torno a segnalare altre cover finlandesi di canzoni italiane.
Questa volta è il turno de "Il mio mondo", uno dei più grandi successi di Umberto Bindi (in collaborazione con Gino Paoli).

Esistono cover di questa canzone in diverse lingue. In inglese con il nome "Your My World" è stata intepretata da diversi cantanti. La cover francese si chiama "Ce monde".
In Italia è stata recentemente incisa anche da Morgan.
La canzone è nota in Finlandia con il titolo "Olet kaikki" (sei tutto). Da quando è stata pubblicata la prima volta alla fine negli anni sessanta, è stata interpretata da molti cantanti.
In rete si possono trovare le versioni di Marko Lämsä, Pentti Hietanen.
E' disponibile anche un video in cui la canzone è cantata da Pepe Willberg e Tarja Turunen.


mercoledì 4 novembre 2009

Sumo Paint, editor di immagini online gratuito

Nel caso aveste bisogno di un editor di immagini online (e gratuito) vi consiglierei Sumo Paint, un editor online sviluppato da una società finlandese.
Per avere una idea delle sue caratteristiche potete dare una occhiata a questo video (relativo alla versione precedente).
A me sembra facile, intuitivo e abbastanza ricco di funzionalità.
Per tale motivo evito di soffermarmi su dettagli tecnici e vi invito a direttamente a provarlo.
L'applicazione permette di salvare l'immagine sul proprio computer oppure in un apposito spazio web (previa registrazione gratuita).


domenica 1 novembre 2009

Novembre

Il mese di novembre in finlandese si chiama marraskuu che significa "mese della morte". La parola marras (morte) deriva da un antico termine indoeuropeo.
La terra comincia a ghiacciare, muoiono le piante, le foglie sono ormai secche, gli alberi spogli, i colori dell'autunno si affievoliscono mutando in un grigio uniforme.

Novembre mi ricorda l'omonima poesia del Pascoli. Novembre con il suo cielo vuoto, il pruno secco, le piante stecchite e il silenzio intorno.

Per inaugurare il mese di novembre segnalo due brani che hanno in comune solo il nome: "Marraskuu".
Il primo Marraskuu è un successo dei Miljoonasade un gruppo rock finlandese di Jyväskylä.
Del tutto diverso dal precedente è invece il brano per kantele di Martti Pokela.


sabato 31 ottobre 2009

Inverno alle porte



Mentre in Lapponia è ufficialmente cominciato, anche ad Helsinki e dintorni ci sono stati i primi segnali dell'inverno.
Ai cieli plumbei delle settimane scorse è seguito un sensibile abbassamento delle temperature che ha portato ad un miglioramento meteo generale.
Tempo ideale per una passeggiata.

Sebbene non c'è stata ancora una vera nevicata, mi è capitato di imbattermi in quello che ho ribattezzato "albero della neve".




Visto l'inverno imminente qualcuno ha pensato bene di proteggere gli alberi dal freddo.




Qualcuno è partito ... altri stanno arrivando.




Anche gli specchi d'acqua sembrano riflettere il cambio di stagione.



Su tutto dominano un sole splendente e un cielo terso, di un azzurro intenso.






venerdì 30 ottobre 2009

I giorni della volpe



La prossima settimana si terrà ad Helsinki la 26° edizione dei Kettupäivät (i giorni della volpe), un festival di cortrometraggi e documentari.
Diverse sono i premi del concorso: miglior cortometraggio, miglior documentario, migliori filmati di studenti e miglior film di animazione.
Ai premi tradizionali è stato affiancato FoxOff, una categoria per filmati al di sotto dei tre minuti. Ogni anno viene scelto per FoxOff un tema diverso. In questa edizione si tratta del "Passeggero".

"Rauha / Tranquilité", diretto da Niina Nevalainen, ha vinto la categoria FoxOff che nel 2003 aveva come tema "La Pace".

Nel 2007 ha ricevuto invece una menzione speciale il cortometraggio Ingenjörerna (gli ingegneri). Recitato in svedese (ma sottotitolato in inglese), il video racconta di tre ingegneri in pausa caffè.


mercoledì 28 ottobre 2009

Statistiche ed indici di prosperità

E' stata da poco pubblicata la classifica annuale delle nazioni più prospere secondo il Legatum Prosperity Index.
La classifica vede la Finlandia in prima posizione. Trovate qui un confronto diretto con l'Italia.
Sempre a proposito di classifiche, sembra che anche in quella relativa alle pari opportunità in campo economico, la nostra cara penisola non se la passi bene. Nelle prime posizioni il blocco dei paesi nordici guidati dall'Islanda.

In quanto a creatività ed innovazione le italiane non temono confronti.


sabato 24 ottobre 2009

Arte vs Calcio

Nel gergo calcistico italiano si sente spesso utilizzare il verbo pennellare per descrivere l'elegante e preciso gesto atletico di un calciatore nel colpire il pallone: "pennellare un cross", "una pennellata perfetta".
Il calcio ha spesso preso in prestito espressioni e riferimenti dal mondo dell'arte. Per esempio, uno dei soprannomi più famosi di Del Piero è stato Pinturicchio.

Ad Helsinki invece hanno (scherzosamente) voluto contrapporre Arte e Calcio (le maiuscole sono volute e dovute).
Lo scorso settembre è cominciata all'Ateneum una mostra su Pablo Picasso con capolavori proveniente dal Museo Nazionale Picasso di Parigi.




A distanza di pochi metri, su un palazzo che si affaccia sulla stessa piazza, campeggia un cartellone pubblicitario di un canale televisivo privato.
Lo slogan recita:"Non guardare Pablo. Guarda Ronaldo"



Dando per scontata l'identità di Ronaldo, chi potrebbe essere il Pablo di cui è sconsigliata la visione?

Personalmente credo che si tratti un campione di altri tempi nato a Malaga e vissuto tra Parigi e la Provenza.



venerdì 23 ottobre 2009

Six pack e bassotti

Non manca molto alla festa del papà. In terra finnica infatti la ricorrenza cade la seconda domenica del mese di novembre.
Nel caso siate a corto di idee oppure semplicemente stufi dei soliti regali potreste accogliere il seguente invito: "Osta isälle six pack" (compra al tuo papà un six pack).
Lo slogan punta sulla doppia accezione del "six pack".
Viene chiamata "six pack" sia la confezione da sei bottiglie di birra, sia la "tartaruga" (nel senso di addominali scolpiti).
Nel caso in questione si pubblicizzava un abbonamento mensile in palestra con tanto di foto che rimandava alla doppia interpretazione.

Visto che ci sono, avrei anche io uno slogan ambivalente da proporre:
Osta isälle mäyräkoira
Andrebbe bene per un negozio di animali?


giovedì 22 ottobre 2009

Riscaldamento globale



Passeggiando per il centro di Helsinki ho notato il graffito nella foto, perfetta sintesi di uno dei probabili scenari futuri (proseguendo di questo passo).

Emissioni di gas serra, riscaldamento globale, biodiversità sono termini ormai familiari nella vita quotidiana dei paesi industrializzati.
Sembra però che ci siano ancora perplessità sulla strada da intraprendere.
Non ci sono dubbi invece sull'identità del responsabile di tutto ciò.

Vorrei condividere in questo spazio alcuni aforismi di Markku Envall legati in qualche modo all'ambiente e alla sua salvaguardia.
Come al solito sono accompagnati da una mia (grossolana) traduzione.

Nykyajan pahin asia on tulevaisuuden uhat. Toiseksi pahin, että ne toteutuvat nyt.

(al giorno d'oggi le minacce del futuro sono la cosa peggiore. La seconda peggiore e' che si materializzano oggi)

Jos kaikki ihmiset heitettäisiin mereen, meret alkaisivat heti puhdistua.

(se tutti gli uomini si gettassero in mare, i mari comincerebbero immediatamente a ripulirsi)

Kettu kanatarhan, ihminen paratiisin, teollisuus ympäristön vartijana.

(la volpe a custodia del pollaio, l'uomo del paradiso, l'industria dell'ambiente)

Il resto degli aforismi li trovate qui.

Speriamo che non sia troppo tardi per rimboccarsi le maniche e cercare almeno di non lasciare piu' disordine di quanto ne abbiamo trovato.


mercoledì 21 ottobre 2009

Chiese e scandole










La tecnica delle scandole in legno è molto antica. Con tale tecnica sono stati realizzati anche i tetti di molte chiese finlandesi in legno dei secoli scorsi. Una su tutte, l'antica chiesa di Petäjävesi.

Ancora oggi le scandole (paanu in finlandese) vengono utilizzate nel rivestimento di alcune chiese (chiamate per tale motivo paanukirkko).

Un notevole esempio di paanukirkko moderna è rappresentato dalla chiesa di Viikki, ubicata nell'omonimo quartiere di Helsinki.
Qualche mese fa ho fatto una passeggiata in zona e ne ho approfittato per scattare qualche foto.
Purtroppo la chiesa era chiusa e mi sono pertanto limitato a dare una occhiata all'interno attraverso i vetri. Sul sito dei progettisti trovate foto anche degli interni.

Un altra chiesa moderna rivestita di scandole è la chiesa di Kärsämäki nella regione Pohjois-Pohjanmaa. Qui trovate anche foto degli interni.


lunedì 19 ottobre 2009

Zero assoluto

Non fa così freddo. Non ancora.

Qualche riga per annotare che anche finlandesi hanno i loro Zero Assoluto.
Si tratta degli Absoluuttinen Nollapiste (lett. zero assoluto).
A differenza del duo pop italiano, la band finlandese suona musica prog.
Potete ascoltare qui alcuni brani.


domenica 18 ottobre 2009

Radio finlandesi in rete


Trovo interessante l'iniziativa di Tradio (sebbene per ora limitata a sole tre settimane).
Tradio è un progetto pilota, sponsorizzato da una serie di associazioni pubbliche e private, focalizzato sulla trasmissione (24 ore su 24) di tutto ciò che ruota intorno alla musica folk finlandese.
Le trasmissioni, iniziate lo scorso 12 ottobre, proseguiranno fino al 31.
Tradio rappresenta il primo tentativo di creare una radio esclusivamente dedicata alla musica folk finlandese.

In Finlandia attualmente ci sono oltre 60 stazioni radio, la gran parte delle quali trasmette anche su internet.
Dalle pagine Suomi.FM  e Radiot.fi è possibile accedere all'ascolto di una nutrita lista di radio finlandesi.
Per esempio se siete curiosi di ascoltare musica pop/rock finlandese potete selezionare dalla lista dei canali radio (radiokanavat) la voce RadioSuomiPOP. Alle donne finlandesi sembra rivolta Radio Aalto mentre YleX e BassoRadio sono orientate verso un pubblico giovanile.

Nel caso invece pensaste che il latino sia una lingua non del tutto sepolta allora vi suggerirei di dare una occhiata ai podcast di Nuntii Latini.

Buon ascolto!!!


sabato 17 ottobre 2009

Matrimoni finlandesi tra passato e presente



Nel 1920 la Kalevalaseura finanziò la realizzazione di un film (muto) sulle nozze tradizionali careliane.
Accadde così che l'estate dello stesso anno fu girata a Suojärvi la pellicola "Häidenvietto Karjalan runomailla" con ruoli interpretati da volontari del luogo.
In rete si può vedere il film (sottotitolato in inglese) diviso in tre parti: la proposta di matrimonio, il giorno delle nozze, la nuova casa.

Sul sito di Yle sono invece presenti spezzoni di un documentario in cui si confrontano le celebrazioni delle nozze dei giorni nostri con quelle di circa 90 anni fa. Mi sembra che le nozze del documentario si celebrino nella chiesa di legno di Karuna.

Se siete interessati all'argomento vi consiglierei di dare una lettura ai runi del Kalevala (dal XXI al XXV) che includono dei canti tradizionali legati ai matrimoni. C'è per esempio quello dedicato "all'ammaestramento della sposa" oppure quello per "l'ammonimento dello sposo".


giovedì 15 ottobre 2009

Una filastrocca finlandese

I Freija sono un gruppo finlandese di musica folk. Nei loro brani cercano di restituire la ricchezza della tradizione popolare con arrangiamenti nuovi.
Sul loro profilo di MySpace è possibile ascoltare una selezione delle loro canzoni.
Nel 2007 hanno inciso il loro secondo album, "Kiekkumaralla", che include una raccolta di canzoni e filastrocche tradizionali per bambini.
Tra i brani nella raccolta c'è "Tiu vou vou".
Ad un primo ascolto mi è sembrata quasi una versione locale de "Nella vecchia fattoria", la cui versione finlandese si chiama in realtà "Piippolan vaarilla oli talo" (Il nonno di Piippola aveva una casa).


Segue il testo della filastrocca sui cui si basa "Tiu vou vou" (nel caso qualcuno volesse provare a cantarla)

Palvelin talonpoikaa vuoteni täyteen
sain minä munan palkaksi
munan nimi oli Tiu-vou-vou
munan nimi oli Tiu-vou vou!

Palvelin talonpoikaa vuoteni täyteen
sain minä kanan palkaksi
kanan nimi oli Kaakernuppi
munan nimi oli Tiu-vou-vou
mutta munan nimi oli Tiu-vou-vou

Palvelin talonpoikaa vuoteni täyteen
sain minä kukon palkaksi
kukon nimi oli Kuukernuppi
kanan nimi oli Kaakernuppi
munan nimi oli Tiu-vou-vou
munan nimi oli Tiu-vou-vou

Palvelin talonpoikaa vuoteni täyteen
sain minä kissan palkaksi
kissan nimi oli Kimmärnau
kukon nimi oli Kuukernuppi
kanan nimi oli Kaakernuppi
munan nimi oli Tiu-vou-vou
munan nimi oli Tiu-vou-vou

Seguono a ruota le rimanenti quattro strofe relative agli altri animali (cane,ariete,mucca,cavallo):

-koiran nimi oli Hiuhau

-pässin nimi oli Päkäkää

-lehmän nimi oli Ammumuu

-hevosen nimi oli Himmerhirst


mercoledì 14 ottobre 2009

Più banda per tutti

La Finlandia sarà il primo paese al mondo a garantire per legge un accesso a larga banda.
A parte piccole varianti legate alle connessioni da dispositivi mobili, dal prossimo luglio ad ogni persona sarà garantito il diritto ad una connessione di almeno 1 Mbps.
Il prossimo obiettivo sarà quello di estendere il diritto di ad almeno 100 Mbps entro il 2015. Maggiori informazioni sul sito del ministero (in finlandese).


sabato 10 ottobre 2009

Colori autunnali



L'autunno scorso è stato caratterizzato da intense e variegate tonalità di gialli e rossi. A distanza di dodici mesi, la natura mostra nuovamente il meglio della sua tavolozza.

Se il mese di settembre battezza la stagione autunnale, ottobre ne celebra la sua completa maturità.

Durante una passeggiata ho raccolto alcune foglie......




venerdì 9 ottobre 2009

Luminosa come un rado colonnato



Del tutto casualmente mi sono imbattuto nelle poesie di Risto Rasa.
Un verso di una sua poesia mi ricorda l'inizio della canzone "Il cielo in una stanza".

Kun olet luonani,
huoneeni on valoisa kuin harva pylväikkö


Prendo il prestito le sue parole per una dedica speciale ad A.

Trovate alcune traduzioni (in lingua inglese) delle poesie di Rasa su questa pagina web (che lascia un pò desiderare in quanto ad usabilità).


giovedì 8 ottobre 2009

Le oche del Nilo

La lingua curda e quella finlandese non sembrano essere tanto distanti dal punto di vista fonetico.
Si potrebbe arrivare a questa conclusione dopo aver visto il video di Niilin hanhet.
Il (finto) testo finlandese si adatta abbastanza bene alla canzone in lingua curda.
Grazie a queste coincidenze fonetiche e ai surreali sottotitoli il video sta riscuotendo un grande successo in rete.

Nell'ultimo numero Kuukausiliite, l'inserto mensile di HS, sono stati pubblicati sia il testo originale curdo che la traduzione corretta finlandese.
La canzone non parla (ovviamente) di oche e pennelli ma racconta la storia di un uomo che vorrebbe prendere in sposa la bella Leila.

Sembra che un caso simile sia accaduto anche negli anni novanta con il video Hatten är din!. I sottotitoli erano però in lingua svedese.

Ne conoscete di simili anche in lingua o dialetti italiani?


lunedì 5 ottobre 2009

Finlandia 2016

Alla fine dello scorso anno, HS ha chiesto agli allenatori delle nazionali giovanili finlandesi di calcio di indicare la probabile formazione tipo della nazionale maggiore nel 2016.
I giovani dell'Under 21 si sono qualificati per la prima alla fase finale dell'europeo di categoria, disputatosi lo scorso giugno in Svezia. La nazionale finlandese ha chiuso un girone abbastanza impegnativo all'ultimo posto con una sola rete all'attivo.
Nell'elenco della probabile formazione del 2016 ci sono diversi giovani talenti che giocano già in campionati esteri.
Scorrendo la lista troviamo qualche nome legato direttamente o meno all'Italia.
Per esempio Roman Eremenko che ha disputato qualche partita nel Siena e nell'Udinese. La squadra friulana possiede anche il cartellino del centrocampista Sakari Mattila ceduto in prestito all'Ascoli, squadra in cui gioca anche il difensore Jonas Portin.
Nella lista figura anche Lauri Dalla Valle, un attaccante di origini italiane acquistato dal Liverpool.
La formazione tipo sarebbe dunque la seguente:

Niki Mäenpää (classe 85, portiere)
Jukka Raitala (classe 88, difensore sinistro)
Jonas Portin (classe 86, stopper)
Hannu Patronen (classe 84, stopper)
Veli Lampi (classe 84, difensore sinistro)
Roman Eremenko (classe 87, esterno sinistro)
Tim Sparv (classe 87, centrocampista)
Sakari Mattila (classe 89, centrocampista)
Kasper Hämäläinen (classe 86, esterno destro)
Teemu Pukki (classe 90, attaccante)
Lauri Dalla Valle (classe 91,attaccante)

Il resto delle future promesse finlandesi le trovate nell'articolo di HS.
Pensate che la Finlandia abbia qualche possibilità di qualificarsi per la fase finale dell'Europeo 2016?
Tenete anche conto del fatto che l'UEFA ha esteso da 16 a 24 il numero di squadre partecipanti alla fase finale a partire dall'edizione 2016.


domenica 4 ottobre 2009

Quanto costa?

In rete ho trovato il brano "Paljonko maksaa?" (Quanto costa?) scritto a quattro mani da Petri Kaivanto e Zorama.
La canzone parla delle diverse sfumature della corruzione e sembra sia stata commissionata per una trasmissione elettorale dello scorso autunno.
Ecco il video dell'esibizione di quella serata alla presenza di rappresentanti politici dei maggiori partiti finlandesi.
Qui il video ufficiale della canzone.


venerdì 2 ottobre 2009

Mölkky e kyykkä



Qualche settimana fa ho avuto modo di giocare per la prima volta a mölkky, un gioco tradizionale finlandese. Anche se i risultati sono non sono stati certo esaltanti, ho trovato il gioco divertente.

Visto che l'inverno ormai non è molto lontano, sarebbe interessante cimentarsi anche nel kyykkä, un antico gioco di origini careliane.


giovedì 1 ottobre 2009

Rincari degli alcolici

Tra le varie notizie presenti oggi nelle pagine di Metro, ne ho notata una dal titolo perentorio: Kossu kallistuu, Viro valmiina.
Traducendo letteralmente avremmo: La Kossu aumenta, l'Estonia è pronta.
Kossu è il nomignolo della Koskenkorva ma in questo contesto, per estensione, rappresenta anche il resto delle bevande alcoliche e superalcoliche.
Infatti da oggi aumenta il prezzo degli alcolici così come riportato in questo articolo.
Chi almeno una volta ha viaggiato via mare sulla tratta Tallin-Helsinki avrà certamente notato le considerevoli quantità di alcolici che i turisti acquistano dalla capitale estone a prezzi inferiori a quelli finlandesi.

Si prevede che l'effetto principale del rincaro degli alcolici sarà quello di un sensibile aumento del flusso di turisti finlandesi verso Tallin.


mercoledì 30 settembre 2009

Corsi e ricorsi calcistici

Il 21 ottobre del 1997 Mika Aaltonen, uno sconosciuto centrocampista finlandese, con un potente tiro dalla distanza depositò il pallone alle spalle di Zenga.
Quella rete permise al Turun Palloseura, contro ogni pronostico, di vincere la partita contro l'Inter a San Siro. La rete cambiò anche la vita professionale del giovane centrocampista finlandese. Ma questa è un'altra storia.

Questa sera, a distanza di quasi 12 anni, si è assistito quasi ad un déjà vu.
Stesso stadio ma squadre diverse.
A San Siro il Milan ospita lo Zurigo per una gara del girone di Champions. Sono passati appena 10 minuti quando il difensore finlandese Hannu Tihinen realizza una splendida rete di tacco.
Anche in questa caso la rete consente allo Zurigo di vincere la partita e incamerare i tre punti importanti.

Evidentemente ai calciatori finlandesi piace sorprendere gli spettatori dello stadio di San Siro.


domenica 27 settembre 2009

Canzoniere moderno

Quali canzoni includereste o/e escludereste dalla lista?
Le canzoni sono in ordine sparso.

Italia nelle canzoni italiane
- L'italiano (Toto Cutugno)
- Non mi sento italiano (Giorgio Gaber)
- Povera patria (Franco Battiato)
- La terra dei cachi (Elio e le storie tese)
- Italia (Mino Reitano)
- L'Italia (Marco Masini)
- W l'Italia (Francesco De Gregori)
- Nun te reggae più (Rino Gaetano)
- Destra sinistra (Giorgio Gaber)
- Yuppies (Luca Barbarossa)
- Buonanotte all'Italia (Ligabue) (*)
- Inno nazionale (Luca Carboni)
- Sembra ieri (Edoardo Bennato)
- Aida (Rino Gaetano)
- Un sabato italiano (Sergio Caputo)
- In Italia (Fabri Fibra ft. Gianna Nannini)
- Cuore (Jovanotti)
- Ok Italia (Edoardo Bennato)
- L'Italia di Piero (Simone Cristicchi)
- In Italia si sta male (Rino Gaetano/Paolo Rossi)
- Ma il cielo è sempre più blu (Rino Gaetano)
- Siamo meridionali (Mimmo Cavallo)
- Inneres Auge (Franco Battiato)
- Il secondo secondo me - (Caparezza)



Finlandia nelle canzoni finlandesi
- Olen suomalainen (Kari Tapio)
- Täällä Pohjantähden alla (Kari Tapio & Ville Valo)
- Sininen ja valkoinen (Jukka Kuoppamäki) (*)
- Kun Suomi Putos Puusta (Ismo Alanko) (*)
- Murheellisten laulujen maa (Eppu Normaali) (*)
- Suomi-ilmio (Eppu Normaali) (*)
- Lapin kesä (Vesa-Matti Loiri) (*)
- Hyvää huomenta Suomi (Karma) (*)
- Suomi neito (Hector) (*)
- Lumi teki enkelin eteiseen (Hector) (*)
- Pohjois-Karjalaan (Leevi and the Leavings) (*)
- Maailman sinisin taivas - Martti Servo (*)
- Hei kuule Suomi (Ultra Bra) (*)
- Kotiseutu Pohjolassa (Kai Hyttinen)
- Suomi On Sun (Klamydia) (#)

Finlandia nelle canzoni non finlandesi
- Finland (Monty Python)

(#) = ultimi aggiornamenti 21.01.2011
(*) = segnalata nei commenti

sabato 26 settembre 2009

Aforisma sulla vita



Elämä on parasta huumetta (La vita è la droga migliore).

Non è un anonimo adesivo ma il nome di una associazione.

venerdì 25 settembre 2009

Arte nel sottopasso


Se vi è già capitato di percorrere il sottopasso della stazione ferroviaria di Pasila avrete certamente notato sui muri i 21 colorati dipinti dell'artista visuale finlandese Viva Granlund.
Una delle passioni dell'artista sono i murales.


giovedì 24 settembre 2009

Futis, suppis, lippis

Il primo approccio verso una lingua straniera non è semplice.
Leggendo un giornale finlandese ci si rende conto immediatamente del'enorme quantità di parole composte (yhdyssana) disseminate disinvoltamente nel testo.

L'esigenza di una comunicazione piu' rapida e diretta nella lingua parlata ha permesso la sostituzione di molte parole composte con altre più immediate.
Uno dei suffissi più frequenti nella contrazione di parole e' senza dubbio "-is".

Se si prendono ad esempio gli sport, abbiamo che lentis sta per lentopallo (pallavolo), koris per koripallo (pallacanestro), pesis per pesäpallo (baseball finlandese), sulkis per sulkapallo (badmington), jenkkifutis per amerikkalainen jalkapallo (football americano), käsis o handis per käsipallo (pallamano), jäkis per jääkiekko (hockey sul ghiaccio).
Futis, fudis, jalkkis sono tutti sinonimi di jalkapallo (calcio). Per il calcio femminile viene anche utilizzato il termine mimmifutis.

Con vesis si intende una versione semplificata del vesipallo (pallanuoto).
Il polttis (polttopallo) è invece il dodgeball versione sportiva del gioco della palla prigioniera.

Il suffisso "-is" viene anche usato in lingua parlata per alcuni toponomi geografici come per esempio nomi di quartieri cittadini oppure città come Köpis per Kööpenhamina (Copenaghen), Stokis per Tukolma (Stoccolma).

Tra gli alimenti troviamo invece pehmis per pehmojäätelö (un tipo di gelato), lihis per lihapiirakka (una specie di frittelle ripiene di riso e carne tritata), ranskis per ranskalaiset perunat (patatine fritte), suppis per suppilovahvero (fungo di bosco del genere Cantharellus).

Mi è capitato di sentire spesso anche julkkis per julkisuuden henkilö (star,celebrità), kirppis per kirpputori (mercato delle pulci),lippis per lippalakki (cappello da baseball), roskis per roskakori (cesto della spazzatura).

Quelli appena elencati sono solo alcuni esempi. Immagino che ne vengano coniati continuamente di nuovi.

Quali sono quelli più frequenti in cui vi siete imbattuti?



mercoledì 23 settembre 2009

Tartufi finlandesi

Questa estate si sono registrati un paio di grandi ritrovamenti inusuali di tartufi (tryffeli in finlandese). Il prezioso fungo è decisamente raro sul territorio finlandese.
In un centro di ricerca di Juva si sta studiando un modo per favorire la crescita del tartufo in terra finnica.

Sembra che lo scorso luglio in un aiuola di Puumala siano stati rinvenuti circa 70 tartufi, un ritrovamento record a queste latitudini.

Qualche giorno fa a Joensuu altri 50 tartufi sono stati rinvenuti in un vecchio contenitore per il compostaggio di fogliame.
Cosa fare dunque di questi ultimi 50 tartufi?
Secondo gli indecisi autori del ritrovamento, le alternative sarebbero due: cederli, su richiesta, per scopi di ricerca oppure trovare un modo per utilizzarli in cucina.
Gli appassionati di cucina non avrebbero dubbi!


domenica 20 settembre 2009

Serie televisive italiane

Anche qui in Finlandia le serie televisive americane dominano la scena. Seguono gli sceneggiati inglesi, tedeschi e così via.

A quanto mi risulta le serie tv italiane trasmesse in Finlandia negli ultimi anni si possono contare sulle dita.
Hanno riscosso un discreto successo serie con ambientazioni storiche come Ihana Elisa (Elisa di Rivombrosa), il suo seguito Ihanan Elisan tytär (La figlia di Elisa – Il ritorno a Rivombrosa) e Kunnian hinta (Orgoglio) trasmesse sui canali pubblici.
Sempre su un canale pubblico sono andate in onda anche diverse puntate della serie Komisario Montalbano (non credo ci sia bisogno del titolo italiano originale).

Mi è capitato di leggere, nell'inserto settimanale di HS, un trafiletto che annunciava l'inizio di una nuova soap opera italiana in onda sul canale privato Sub nei giorni feriali alle cinque del pomeriggio.

Nel trafiletto si parlava di un'isola del Tirreno famosa per aver dato il nome ad un modello Ford degli anni settanta, per un tipo di pantaloni, per le "bacche verdi salate" che arricchiscono i primi piatti dei ritoranti locali, e anche per il recente fidanzamento della principessa Madeleine di Svezia.

A questo punto dovreste aver identificato sia l'isola che l'omonima serie tv ivi ambientata.


giovedì 17 settembre 2009

Il tram celeste

Dopo il famoso Spårakoff e le polemiche sull'ateobus, un altro mezzo pubblico viene usato a "scopi promozionali".

La chiesa luterana di Helsinki ha organizzato per domani una serie di iniziative in piazza del Senato.
Nel programma è offerta la possibilità di viaggiare gratuitamente sul DiaSpåra, un tram che girerà sul percorso del celebre 3B.
Particolare la locandina dell'iniziativa in cui l'ex angelo ribelle giace sotto le rotaie di un tram.


mercoledì 16 settembre 2009

Il Divo arriva ad Helsinki



Domani apre i battenti Rakkautta & Anarkiaa.
Ricco il programma dei film.

Due le pellicole italiane incluse nell'elenco. Si tratta de "Il Divo" di Paolo Sorrentino e "La siciliana ribelle" di Marco Armenta.
Curiosamente nella lista dei film italiani in programma figura anche l'ultimo film di Lars Von Trier.

Scorrendo a caso la lista dei film si trovano pellicole per tutti i gusti.
Gli amanti degli anime giapponesi, per esempio, potrebbero essere interessati a Yatterman. Qualcuno si ricorderà certamente della relativa serie animata trasmessa anni fa in Italia con il nome di Yattaman.

Di quali film in lista consigliate vivamente la visione?


domenica 13 settembre 2009

Arredare con tappeti di stracci


I tappeti di stracci (räsymatto in finlandese) sono degli elementi molto comuni nelle case finlandesi.
Nella foto vedete alcuni di quelli esposti in uno degli stand di Habitare, la principale fiera di design e arredamento di interni del paese.
Particolarmente adatto alla cameretta dei bambini quello verde e azzurro che sembra riprodurre il gioco della campana.