giovedì 17 dicembre 2009

Babbo Natale finlandese

Ho visto per la prima volta Babbo Natale in Finlandia.
Da piccolo mi avevano sempre raccontato che il vecchio barbuto vestito di rosso si calava giù dal camino (oppure dalla cappa della cucina come nel mio caso) con un grande sacco quando tutti dormivano. Prima risalire sulla slitta trainata da renne volanti lasciava dei regali ai piedi dell'albero addobbato e del presepe. La mattina successiva si scartavano i regali. Nessun contatto diretto con Babbo Natale.

In Finlandia Joulupukki si presenta nel tardo pomeriggio bussando alla porta. Viene accolto dalla famiglia riunita. I bambini, superata la timidezza iniziale, sono invitati a cantare la canzone di Joulupukki. Alla fine della canzone Joulupukki distribuisce i regali e si congeda.

Se i bambini sono molto piccoli, solitamente uno dei familiari si traveste di rosso "cocacola" e si cammuffa con una folta barba bianca. Se invece si hanno bambini più grandi, ci sono due alternative. Si chiede il favore ad un amico/vicino oppure si sfoglia il giornale degli annunci alla ricerca di un Babbo Natale. In tal caso è vivamente consigliato di considerare solo le inserzioni che riguardano un "Babbo Natale astemio" (raitis pukki).
Infatti potrebbe capitare che durante le visite nella varie case, al "Babbo Natale" di turno vengano offerti dei cicchetti. E' dunque facile intuire la sua condizione verso la fine del giro.

In rete ho trovato tre canzoni (diverse tra loro) dedicate a Joulupukki:
L'ultima non sembra essere nello spirito natalizio. Il titolo significa letteralmente "Babbo Natale morde e picchia".

Per un rappresentazione non convenzionale della storia di Babbo Natale potete dare una occhiata ad una vecchia segnalazione.


mercoledì 16 dicembre 2009

Di gelo, neve e supermercati

L'ondata di gelo e neve di questi giorni sembra aver aumentato notevolmente le probabilità di un "natale bianco" (valkoinen joulu).
Negli ultimi anni, specialmente a sud, sono arrivati spesso dei "natali neri" (musta joulu) ovvero senza neve.
In una sezione apposita dell'Instituto Meteorologico finlandese è possibile trovare statistiche meteo natalizie e alle probabilità del "natale bianco".
La temperatura più bassa (-33.9°C) di questi giorni è stata raggiunta a Salla in Lapponia.
Ad Helsinki e dintorni sono stati registrati valori tra i -10°C e -15°C. Anche HS in un articolo scrive della concreta possibilità del "natale bianco" in tutta la Finlandia.
Dopo questi discorsi di bianco e freddo segnalo una notizia curiosa, notata mentre leggevo l'articolo sul meteo.

Secondo l'articolo pubblicato da HS, sugli scaffali dei supermercati finlandesi presto si potrà trovare una nuova categoria di prodotti.
Nuova per i supermercati.


martedì 15 dicembre 2009

Volata finale



Una delle tradizioni natalizie finlandesi riguarda lo scambio di cartoline di auguri.
La diffusione capillare di celullari multimediali non sembra aver cambiato questa consuetudine.
Per l'occasione le poste finlandesi offrono da anni una tariffa ridotta per la spedizione di lettere e cartoline natalizie sul territorio nazionale.
Mi sembra che l'offerta generalmente sia valida fino alla metà di dicembre. Sul sito delle poste è possibile trovare tutte le informazioni relative alle tariffe e alle scadenze consigliate anche per le spedizioni in altri paesi europei e nel resto del mondo.

Il periodo natalizio è dunque quello più intenso per i servizi postali.
Pare che i finlandesi annualmente spediscano circa 50 milioni di cartoline a livello nazionale e 5 milioni all'estero. Una media di 9 cartoline a testa spedite localmente e di circa 1 all'estero.
Lo scorso anno aziende e privati avrebbero spedito un totale di circa 30 milioni di pacchetti natalizi.


lunedì 14 dicembre 2009

Sentiero natalizio

Giunto alla 14° edizione, Joulupolku (sentiero natalizio) è uno degli eventi invernali più attesi dai bambini di Helsinki e dintorni.
L'evento, tenutosi ieri sull'isola di Seurasaari,  consiste in un percorso di 29 fermate.

Alla seconda fermata si trovavano dei piccoli alberi di natale su cui i bambini potevano lasciare le loro decorazioni.




Lungo il percorso non mancavano canzoni natalizie, luci, giochi e cibo. In alcune "stazioni" venivano distribuiti biscotti allo zenzero, focacce dolci e "joulupuuro" a base d'orzo (purchè provvisti di piatto e cucchiaio propri). Immancabili i chioschetti dove si vendevano "makkara" da grigliare sul posto.



Nella parte finale del sentiero, Joulupukki e muori (Babbo Natale e sua moglie) accoglievano i  più piccoli e accettavano i ciucci da tutti i bambini che volevano lasciarli.
Dalla foto si vede che Joulupukki e signora indossano costumi legati alla tradizione finlandese piuttosto che il rosso e bianco attuali.

Qui trovate i dettagli sul percorso completo (in finlandese).


sabato 12 dicembre 2009

La sfera del comando

Se siete appassionati di videogiochi e cercate una alternativa al Wii potreste dare una occhiata a Blobo.
Blobo è una morbida sfera dal cuore tecnologico che tiene traccia di movimenti, rotazioni, pressioni, variazione di pressione atmosferica e campi magnetici.
Oltre a fungere da controllo remoto per il videogioco, Blobo sarebbe anche un contatore di calorie.
Sul sito ufficiale del prodotto trovate maggiori informazioni e un video dimostrativo.


venerdì 11 dicembre 2009

Stelle natalizie



Le joulutorttu sono abbastanza facili e veloci da preparare (a patto di comprare la pasta sfoglia dal supermercato).
Dopo aver scongelato la pasta sfoglia, si compongono le stelle. Si aggiunge la marmellata di prugne, una spennellata di tuorlo e si inforna il tutto.
Prima di servire si spolvera con dello zucchero a velo.

Se vi vengono offerte delle joulutorttu appena sfornate, ricordatevi di prestare estrema attenzione alla marmellata di prugne.
Potreste rischiare di fare la fine di Fantozzi alla cena di gala.


lunedì 7 dicembre 2009

Arancione e bianco



Da tempo non proponevo un quiz. Questa volta si tratta di indovinare cosa è rappresentato nella foto.
Uno degli ingredienti è abbastanza facile da identificare. L'altro un pò meno.


domenica 6 dicembre 2009

Candele nel buio



Come già riportato un anno fa una delle tradizioni della Festa dell'Indipendenza finlandese consiste nell'accendere due candele e avvicinandole ad una finestra.
Sembra che ci siano diverse teorie sull'origine dell'usanza.
Una di queste fa risalire la consuetudine al periodo di dominazione svedese in cui le candele si accendevano in onore della famiglia reale svedese oppure quando la stessa visitava la Finlandia. Allo stesso modo, durante il dominio russo, le candele erano accese in onore dello zar.
Nel periodo di repressione, alle candele accese, venne attribuito un significato politico. La luce delle candele illuminava le finestre il 5 febbraio, anniversario di nascita di Runeberg, in segno di protesta contro il dominio russo.

Secondo un'altra teoria la presenza di candele accese segnalava che nella casa trovavano rifugio ribelli. Si aggancia a questa ipotesi una storia secondo cui nelle case che mostravano due candele accese alla finestra gli jäger avrebbero trovato rifugio e protezione dai russi.

Dal 1920 la luce di due candele ha cominciato a brillare alle finestre nel giorno dell'Indipendenza.

Mi risulta che originariamente fossero solo bianche. Oggi si vendono anche candele per metà azzurre e metà bianche, i colori della bandiera finlandese.

Hyvää Itsenäisyyspäivää kaikille!!

sabato 5 dicembre 2009

JouluRadio, la radio natalizia


Un paio di mesi fa avevo segnalato delle radio finlandesi su Internet. In particolare una radio che ha trasmesso musica folk finlandese solo per un limitato periodo di tempo.

Qualcosa di simile accade anche per JouluRadio. Le trasmissioni cominciano la prima domenica di avvento e terminano a Santo Stefano.
JouluRadio trasmette tutto il giorno musica a tema natalizio da tutto il mondo (specialmente in lingua inglese e finlandese).
Sulla pagina principale del sito, trovate il tasto "play" per lanciare e la musica in corrispondenza di ogni canale.

JouluRadio sembra la radio ideale per tutti coloro che non vedono l'ora di immergersi totalmente nell'atmosfera natalizia.
Vi ricorda qualcosa l'immagine che accompagna questa segnalazione? E' una mia elaborazione grafica di un classico scenario natalizio di Helsinki.


Aggiornamento 2011
In aggiunta sono disponibili anche i canali:
Pikku jouluradio: canzoni natalizie per i più piccoli;
Julradion: canzoni natalizie tradizionali dei finlandesi di lingua svedese;
Kauneimmat joululaulut: canzone natalizie religiose.


venerdì 4 dicembre 2009

Da Tozeur a Turku


Nel 1984 sul palco dell'Eurofestival un duetto d'eccezione presentava quello che sarebbe poi diventato un classico della musica italiana (e non solo).
Si trattava de "I treni di Tozeur" interpretata da Alice e Franco Battiato.
Il brano raggiunse il quinto posto ricevendo punteggio pieno dalla Spagna e dalla Finlandia.
Non è forse un caso la successiva pubblicazione di cover sia in spagnolo che in finlandese (oltre ad una versione inglese).
Infatti Battiato ha inciso nel 1985 The Trains of Tozeur e Los trenes de Tozeur. E' stata invece interpretata da Seja Simola la cover finlandese "Juna Turkuun" (il treno per Turku).
Pensandoci un pò, non sarebbe male un viaggio in treno da Tozeur a Turku.