giovedì 30 dicembre 2010

Una breve passeggiata a trenta gradi sottozero

Alcuni ricordi di una breve passeggiata natalizia a -30°C.

Tanti auguri per un prospero 2011!!
Menestystä uudelle vuodelle 2011!!







mercoledì 29 dicembre 2010

Cioccolatini artigianali


Durante le brevi festività natalizie ho avuto il piacere di assaggiare dei cioccolatini fatti a mano. Occhio e palato ne sono stati ampiamente deliziati.

A partire da sinistra: tumma minttutryffeli (cioccolatino al ripieno di cioccolato fondente alla menta), tumma kahvitryffeli (c. al ripieno di cioccolato fondente al caffè), valkosuklaa-Amarettotryffeli ja manteli (c. al ripieno di cioccolata bianca , Amaretto e mandorla), valkosuklaa-Cointreautryffeli (c. al ripieno di cioccolata bianca e Cointreau).

Grazie ad H&J per la bella sorpresa. Vista la bontà dei risultati potrebbero benissimo aprire una cioccolateria artigianale.


martedì 21 dicembre 2010

Auguri natalizi

Il Natale finlandese profuma di cannella, chiodi di garofano, neve e silenzio.
I versi di Tuoksuja (profumi), una bella poesia natalizia di Hannele Huovi, esprimono in poche parole uno degli aspetti peculiari del Natale finlandese.

Minä leivoin taikinan:
siitä paisui pulla.
Voisinpa yhtä pyöreäksi
ja tuoksuvaksi tulla!

Neilikka, kaneli ilmassa leijaa,
tuoksujen jouluinen taika…
Nallen nenää kutkuttaa
tämä onnellinen aika



Buon Natale / Hyvää Joulua
 

lunedì 20 dicembre 2010

Ma che freddo fa

Quest'anno nessuno ha avuto dubbi sull'arrivo di un "natale bianco".
Fin dal mese di novembre una spessa coltre di neve ha imbiancato Helsinki e dintorni provocando non pochi disagi alla circolazione delle auto e dei mezzi pubblici.
Ha nevicato abbondantemente anche nel fine settimana. Il termometro continua a mantenersi ben al di sotto dei -5°C con punte intorno a Natale di -17°C.
Ricorderò sabato come data di inaugurazione della stagione dei ruzzoloni. Non è stato uno dei più memorabili ma indiscutibilmente un buon esordio.

L'azione combinata di freddo e vento non invoglia certamente a trascorrere molto tempo all'aperto. Ne sanno qualcosa anche le statue di Helsinki.
Qualcuno ha avuto pietà di loro ricorrendo ad una soluzione di fortuna.


Lo spesso strato di neve, quasi un elegante copricapo bianco, contrasta con i colori accesi della sciarpa avvolta al collo.
Le due statue raffigurano due figure femminili allegoriche, la Leggenda e la Realtà (Taru ja Totuus), che guardano in direzioni opposte. La Leggenda ha tra le dita un uccellino mentre la Realtà sorregge sulla mano destra la fiamma della verità.

Come mai solo la Realtà è stata dotata di sciarpa? C'è un significato allegorico nella scelta?


domenica 19 dicembre 2010

Passeggiando per i mercatini natalizi di Helsinki

Non mi sono fatto scoraggiare dalla fredda e ventosa giornata dicembrina. Ben munito di berretto di lana, sciarpa guanti e cappotto mi sono diretto in centro per dare una occhiata alle bancarelle dei mercatini natalizi.
Come previsto le tradizionali casette rosse del Tuomaan markkinat lungo il centralissimo parco di Esplanadi non erano molto affollate. Stesso discorso anche per la fiera natalizia Joulumaailma, organizzata nella piazza di fronte al centro commerciale Kamppi. Nel villaggio di Joulumaailmaa c'erano anche spazi riscaldati in cui si svolgevano per esempio attività ricreative natalizie come la decorazione dei pipari.

Gran parte delle persone erano però concentrate al caldo dei centri commeciali oppure tra le bancarelle del tradizionale mercatino situato sui due piani della Vanha Ylioppilastalo (la vecchia casa dello studente).
Ho trovato molto più interessanti, diciamo anche meno turistiche, le bancarelle di quest'ultimo mercatino. C'erano piccoli artigiani provenienti da tutta la Finlandia. In vendita tra le decine di banchetti si trovavano monili in ferro battuto o nei materiali più diversi, candele, articoli per la casa, giochi tradizionali per bambini e manufatti in feltro. Non mancavano certamente suggerimenti e idee regalo non solo natalizie.
Per esempio una tra le bancarelle più colorate era quella di Virkkukoukkunen da Imatra.

Alcune immagini dal Tuomaan markkinat:






Alcune immagini dal Vanhan perinteiset joulumyyjäiset:






Alcune immagini dal Joulumaailma:




sabato 18 dicembre 2010

Solstizio invernale e previsioni meteo

Ho sempre l'impressione che i giorni di dicembre siano più corti di quelli degli altri mesi. La mia non è una sensazione legata alla durata delle ore di luce ma a qualcosa di meno oggettivo e tangibile.

Mancano solo tre giorni al solstizio invernale (talvipäivänseisaus).
Leggevo di alcune vecchie credenze finlandesi legate a questo periodo.
In particolare i giorni vicini al solstizio invernale, detti in finlandese pesäpäivät, rappresentavano il periodo ideale per fare delle previsioni sulle condizioni meteo dei mesi successivi.
Per esempio se il sole non si mostra in questi giorni significa che ci si deve attendere una estate piovosa.
L'estate sarà secca e senza pioggia se nel giorno del solstizio invernale il sole splende a lungo nel cielo. Se invece il giorno si presenta nebbioso, il solstizio estivo sarà molto freddo.

Per qualche motivo ho sempre associato il solstizio invernale ad una data di consegne ufficiali tra l'autunno e l'inverno.

Per questa ragione volevo chiudere segnalando un paio di bei video trovati in rete. Autunnale il primo chiamato Finland-Into the wild land è stato realizzato da un fotoamatore italiano nelle foreste intorno a Kuhmo, lungo il confine russo.
Il secondo rappresenta un video di auguri natalizi creato con una serie di scatti invernali di Seinäjoki.


giovedì 16 dicembre 2010

Messaggio di Conan alla Finlandia



Nel video Conan O'Brien, il noto conduttore americano, dichiara di iniziare uno sciopero della fame relativo al solo cibo finlandese. Mangerà di tutto tranne che specialità tradizionali finniche fino a quando la sua trasmissione non andrà in onda anche in Finlandia.
Da notare l'elenco dei cibi finlandesi e il ringraziamento finale.


domenica 12 dicembre 2010

Sette e mezzo, programma in lingua italiana

Con molto piacere segnalo Sette e mezzo un programma in lingua italiana in onda su radio KSL-radio 100.3 MHz.
I temi trattati dal programma spaziano dalla cultura all cucina, dalle mete turistiche alle testimonianze della comunità italiana in Finlandia. Non mancheranno aneddoti e buona musica italiana.
Il programma inizialmente avrà cadenza mensile ma in seguto gli incontri diventeranno settimanali
La prima puntata della trasmissione, andata in onda giovedì scorso, è disponibile in rete sulla pagina del programma.
Mi congratulo per l'iniziativa e faccio un grande in bocca al lupo al gruppo di "Sette e mezzo".
Buon ascolto!!


sabato 11 dicembre 2010

Un po' artista un po' no



Tornano le cover finlandesi.
Il brano "Un po' artista un po' no" non è certamente l'unico, composto da Cutugno per Celentano, ad aver ispirato cover finlandesi.
Per esempio della canzone "Il tempo se ne va" esistono due versioni finniche: "On aika mennyt menojaan" incisa da diversi cantanti e "Olit paljon muutakin".
La cover relativa al brano del video è Yksin oon (sono sola) interpretata da Lea Laven.

Trovate qui un'altra cover finnica di un grande successo internazionale di Celentano.


venerdì 10 dicembre 2010

Tre vetrine natalizie

Agli occhi del turista le strade di Helsinki durante il periodo natalizio possono sembrare poco illuminate.
Non credo sia una impressione soggettiva. In effetti anche nelle vie dello shopping, e qualche traversa laterale, si notano poche installazioni luminose.
Perfino l'abete nella principale piazza del centro non sembra particolarmente addobbato.
Le vetrine sono tra gli elementi che più contribuiscono all'atmosfera (consumistica) natalizia. Non mancano allestimenti con i colori alla moda e luci sfavillanti.
Di seguito ci sono delle immagini di vetrine di tre famosi negozi di Helsinki. Qualcuno prova ad indovinare di quali si tratta?
Domanda non complicata per chi si considera più di un semplice turista della capitale finlandese.

La prima vetrina è decisamente la mia preferita.





martedì 7 dicembre 2010

Pasta natalizia e altri formati

Ultimamente ho avuto l'impressione che vada di moda la pasta tricolore, specialmente farfalle e penne. Dubito che rientri nelle iniziative del 150° anniversario della proclamazione del Regno d'Italia.
Non ho ancora trovato orecchiette, strozzapreti o cavatelli sugli scaffali dei supermercati finlandesi.
In compenso mi sono imbattuto nei seguenti formati di pasta made in Italy.






lunedì 6 dicembre 2010

Inno alla Finlandia e San Nicola

Oggi si celebra a Bari la feste religosa e popolare più attesa dalla cittadinanza ovvero la festa di San Nicola. Le celebrazioni del santo si dividono tra il sei dicembre (giorno della morte del santo) e l'otto maggio (giorno dell'arrivo delle reliquie a Bari).

In Finlandia invece si celebra la Festa dell'Indipendenza.
Ho trovato in rete un video che come un filo invisibile unisce Bari alla Finlandia. Si tratta dell'esecuzione dell'Inno alla Finlandia per un concerto di Capodanno a Bari.
Il celebre brano è stato composto da Sibelius con parole di Veikko Koskenniemi. La melodia è molto conosciuta a livello internazionale, tanto da avere anche versioni in inglese cantate sia da cori che da artisti come Joan Baez.
L'Inno alla Finlandia si può considerare una sorta di inno nazionale ufficioso. Quello ufficiale è invece Maamme/Vårt land musicato da Fredrik Pacius.
Trovate su questo blog il testo finlandese dell'Inno alla Finlandia con una traduzione italiana.

Tanti auguri a tutti i Nicola e felice Festa dell'Indipendenza a tutti i finlandesi.

Hyvää Itsenäisyyspäivää kaikille!!


domenica 5 dicembre 2010

Testimonianza ottocentesca sulla sauna

Un gran sibilo, e una vampa di vapore caldissimo riempì il piccolissimo ambiente, cambiando ad un tratto il caldo asciutto in caldo umido.
Io ero attonito e impietrito, quando mi sentii gettare molta acqua fresca sul capo; battesimo di cui aveva un grandissimo bisogno; ma pare che quel refrigerio non mi facesse gran cosa, poiché dopo mezzo minuto, che mi parve mezzo secolo, mi entrò nel petto un'aria cosi rovente da sentirmi ardere naso, faringe, laringe, bronchi, polmoni e ogni cosa.
Mi pareva di vedere disegnato in colore di fuoco, come in un atlante anatomico, tutto il mio albero respiratorio; mi sentii quasi trasformato in una fiamma vivente ; e se non avessi veduto dinanzi a me un altro uomo vivo, e che rideva e guizzava come un pesce in quell’ aria rovente, avrei creduto che fosse giunta la mia ultima ora e sarei fuggito forzando la porta, o demolendo il tetto. Il quale altro uomo era tanto vispo, che mi gridava allegramente:"Acqua fredda, acqua fredda, e niente paura!"
Il brano è tratto da "Un viaggio in Lapponia" pubblicato da Paolo Mantegazza nel 1881. La testimonianza si riferisce alla prima e sconvolgente esperienza di un bagno finlandese (oggi diremmo sauna) di Stephen Sommier, compagno di viaggio dell'antropologo, in un villaggio dell'estremo nord della Norvegia.
Nel libro si raccontano anche aneddoti e curiosità di altri paesi nordici.

Dello stesso viaggio si parla in una interessante pubblicazione dell'Università della Tuscia. In particolare nella pubblicazione si confrontano i resconti di Mantegazza con quelli di Giuseppe Acerbi che ha viaggiato 80 anni prima nelle stesse zone.

Quello di Sommier sembra quasi il racconto di un nostro amico che abbia provato per la prima volta la sauna piuttosto che quello di uno studioso.
In ogni caso è una testimonianza di sensazioni in cui molti ci si ritrovano.


sabato 4 dicembre 2010

L'inizio del periodo natalizio


Nel calendario finlandese il 21 dicembre ricorre il giorno di Tommaso (Tuomaanpäivä). Pare che prima del 1774 fosse anche considerato come una festa religiosa. La ricorrenza si ricollega a quella di San Tommaso apostolo.
Secondo una tradizione locale il giorno di Tommaso segna l'inizio del periodo natalizio. Periodo che durava ventitre giorni.
Infatti un vecchio adagio recita:
Hyvä Tuomas joulun tuopi, paha Nuutti pois sen viepi.

(Il buon Tuomas porta il Natale, il malvagio Nuutti lo porta via).

Il nome Nuutti deriva da Knut che probabilmente si riferisce al re danese Canuto il Santo, cade il 13 di gennaio.

Immagino che l'appellativo di paha (cattivo,malvagio) legato a Nuutti faccia riferimento a Nuuttipukki, inquietante personaggio del folclore finlandese da cui deriverebbe il termine Joulupukki (nome finlandese di Babbo Natale).

Il giorno di Tommaso veniva considerato in passato anche l'inizio del nuovo anno. Da questo giorno si cominciavano a contare il resto delle settimane dell'anno scandite da altre rilevanti ricorrenze religiose o pagane.

A titolo d'esempio i seguenti versi:

Tuomaanpäivästä kuus kyntteliin
Kynttelistä neljä Maariaan
Maariasta viis Vappuun
Siitä puolenkolmatta Erkkiin
Erkistä viis juhannukseen
Juhannuksesta viis Jaakonpäivään
Jaakosta viis Pertteliin
Perttelistä viis Mikkeliin
Mikkelistä viis Köyriin
Köyristä seitsemän Jouluun.

Nella mia versione italiana riporterò le date del calendario tra parentesi e, dove possibile, i nomi tradotti.

Dal giorno di Tommaso (21.12) sei (settimane) alla Candelora (2.2),
dalla Candelora quattro all'Annunciazione (25.3),
dall'Annunciazione cinque a Vappu (1.5),
da Vappu due settimane e mezzo al giorno di Erkki (18.5),
dal giorno di Erkki a Juhannus (24.6),
da Juhannus cinque al giorno di Giacomo (25.7),
dal giorno di Giacomo cinque a quello di Bartolomeo (24.8),
dal giorno di Bartolomeo cinque a quello Michele (29.9),
dal giorno di Michele cinque a Köyri (1.11),
da Köyri sette a Natale (25.12)
.

Il nome Erkki dovrebbe rappresentare la versione locale di Erik. Ci sarebbe molto da scrivere sul significato di Köyri. Magari un'altra volta.

venerdì 3 dicembre 2010

Breve passeggiata sulla neve novembrina

Questa settimana il freddo ha allentato un pò la morsa. La temperatura si è tenuta solo pochi gradi sotto lo zero. Un condizione decisamente migliore del gelo di un paio di settimane fa.

Seguono alcune foto invernali scattate la scorsa settimana durante una passeggiata fotografica a meno 10 gradi.

Nell'ultima foto si sta versando dell'acqua per la preparazione di una pista di pattinaggio di quartiere. In Finlandia è abbastanza comune trovare nei quartieri delle piste gratuite di pattinaggio che fungono anche da campi da hockey. Basta solo munirsi di pattini.

Solitamene si tratta di spazi che in assenza di neve vengono usati come campi da calcio o da gioco in generale. Gli addetti alla manutenzione versano dell'acqua per permettere la formazione di uno strato di ghiaccio più uniforme e pianeggiante possibile. Periodicamente, se necessario, vengono spalati dalla neve.

La pista di pattinaggio più famosa di Helsinki è certamente lo Jääpuisto nella piazza della stazione ferroviaria.






giovedì 2 dicembre 2010

Test di cittadinanza finlandese

Uno dei requisiti necessari per l'acquisizione della cittadinanza finlandese è una conoscenza soddisfacente orale e scritta della lingua finlandese o svedese. Pertanto per gli stranieri che fanno domanda di cittadinanza è generalmente previsto un esame di valutazione del livello di padronanza della lingua.

In questo periodo si sta discutendo sull'introduzione di un ulteriore esame di cultura finlandese. Una serie di domande a risposta multipla per verificare la conoscenza della società, delle leggi e delle tradizioni finlandesi.

HS ha pubblicato una versione rivistata di un test non ufficiale di cittadinanza finlandese basato su 15 risposte di cultura generale. Pare che una versione simile sia stata presentata tre anni fa dallo stesso giornale ad alcuni parlamentari finlandesi. Solo sette su undici hanno superato il test ovvero hanno risposto con successo ad almeno il 70% delle risposte.

Per curiosità ho provato anche io su due piedi a rispondere ai quesiti del test di HS (in inglese). Il risultato è stato 9 esatte su 15 ovvero bocciato.

Scorrendo le domande ho l'impressione che non sarebbero pochi i finlandesi ad avere un pò di difficoltà a superare l'esame.

Secondo un dirigente dell'Ufficio Immigrazione se si decidesse di introdurre ufficialmente il test di cittadinanza, le domande sarebbero più orientate sulla struttura e i valori della società finlandese. Sarebbero esclusi pertanto quesiti come date di nascita di personaggi importanti e simili.

Maggiori informaizioni sui requisiti per la cittadinanza sono disponibili sul sito ufficiale dell'Ufficio Immigrazione (Maahanmuuttovirasto).