sabato 24 novembre 2012

Fauna urbana helsinkese

Ad Helsinki anche un safari fotografico urbano potrebbe rivelare non poche soprese.
L'occhio del vostro teleobiettivo potrebbe incrociare lo sguardo inquieto di un orso,  cadere sui denti acuminati di un colossale luccio canterino, sorprendersi davanti all'assalto di un lucertolone o arrestarsi davanti alla carica di un rinoceronte.







venerdì 23 novembre 2012

I numeri di Helsinki: numero quattro

Trovate qui le altre immagini dei numeri civici pubblicate.





giovedì 22 novembre 2012

Il labirinto e la fanciulla


Se si osservano attentamente i muri interni di alcune chiese medievali finlandesi, danesi e svedesi è possibile notare delle immagini di labirinti.
Pare che in Finlandia siano almeno tre le chiese in cui è possibile notare questo simbolo che di certo non ha radici cristiane.
Mi è capitato di notarne uno nell'antica chiesa di Sipoo. Al centro del labirinto mi sembra sia stata raffigurata una figura femminile.
Nelle zone costiere dell'Europa del nord, ed in particolare della Finlandia, si possono trovare diverse strutture labirintiche come quella in figura, realizzate con pietre. Si fanno in genere risalire fino al medioevo e in alcuni casi anche ad epoca preistorica.
I nomi utilizzati in lingua finlandese richiamano prevalentemente i presunti cotruttori dei labirinti: jatulintarha (giardino del gigante), jättiläisen tie (strada dei giganti) o jätinpolku (sentiero del gigante).
In svedese sono invece usati Trojaborg (castello di Troia), rundborg (castello circolare) o jungfrudans (la danza della fanciulla/vergine).
Immagino che sia proprio quest'ultimo nome a fornire un indizio che possa spiegare a cosa potesse servire questo genere di strutture.

Avete mai notato disegni simili in altre chiese?
Che ci fa dunque una figura femminile (sempre che lo sia davvero) all'interno del labirinto dipinto nella chiesa di Sipoo?


lunedì 19 novembre 2012

Un attimo di riposo


A vederla da lontano sembra quasi una di quelle statue viventi che si incontrano immobili per le strade principali delle centri turistici.
In realtà si tratta di una scultura che si trova davanti al Porthania.

Mi piace pensare che l'autore voglia invitare a rallentare il frenetico ritmo quotidiano. Almeno per un attimo sedersi e chiudere gli occhi, semplicemente.

Il nome della scultura in cemento è Joku (qualcuno, chiunque).


domenica 18 novembre 2012

Lode alla persona amata


Kullan ylistys (lode al tesoro) è una canzone popolare finlandese conosciuta anche con il nome Minun kultani kaunis on (bello è il mio tesoro), il verso iniziale della canzone.
Il testo, originario della Carelia russa,  è stato pubblicato per la prima volta nel 1855. Nel testo un/una giovane loda la bellezza del suo tesoro, anche se in realtà le caratteristiche elencate sono diverse dai canoni di bellezza del tempo.
Infatti la fonte di ispirazione della lode è bello/a, dagli occhi azzuri ma allo stesso tempo magro/a, strabico/a ed ha una grande bocca (larga un braccio e mezzo). Il brano termina raccontando che perfino i cavalli ridono quando la vedono passare al mercato.
Immagino che la canzone sia stata scritta con un certo piglio umoristico ma non saprei dire se l'ambiguità sul destinatario della lode sia voluta o meno.
Se si eclude l'ultima strofa sembra quasi che l'autore voglia lodare la bellezza della persona amata senza curarsi di alcune piccole imperfezioni fisiche.
Esistono diverse versioni della canzone, interpretata anche da una giovanissima Björk.
Tra quelle disponibili in rete segnalerei una bella versione reggae dei The Meänland oppure un'altra più tradizionale.

Di seguito trovate il testo:

Minun kultani kaunis on,
vaikk’ on kaitaluinen,
minun kultani kaunis on,
vaikk’ on kaitaluinen.
Hei luulia illalla,
vaikk’ on kaitaluinen,
hei luulia illalla,
vaikk’ on kaitaluinen.

Silmät sill’ on siniset,
vaikk’ on kieronlaiset,
silmät sill’ on siniset,
vaikk’ on kieronlaiset.
Hei luulia illalla,
vaikk’ on kieronlaiset,
hei luulia illalla,
vaikk’ on kieronlaiset.

Suu on sillä supukka,
vaikk’ on toista syltä,
suu on sillä supukka,
vaikk’ on toista syltä.
Hei luulia illalla,
vaikk’ on toista syltä,
hei luulia illalla,
vaikk’ on toista syltä.

Kun minä vien sen markkinoille, niin
hevosetkin nauraa,
kun minä vien sen markkinoille, niin
hevosetkin nauraa.
Hei luulia hah hah haa,
hevosetkin nauraa,
hei luulia hah hah haa,
hevosetkin nauraa.


sabato 17 novembre 2012

Il vecchio passeggino alla fermata del bus

Una settimana fa passando da una fermata di bus di Martinlaakso (Vantaa) ho notato un vecchio passeggino  legato solo con una semplice corda alla fermata del bus.
Sul passeggino c'era un messaggio curioso (errori a parte). Il proprietario chiedeva gentilmente di non portarlo via e comunicava che sarebbe passato a riprenderlo il 15 Novembre.
Non saprei dire se il proprietario abbia alla fine ritrovato il passeggino. Quello che mi chiedo è come mai lo abbia lasciato lì per tanti giorni. Non mi risulta che sia una usanza locale.

Ipotesi in merito?





martedì 13 novembre 2012

I migliori film finlandesi

Secondo i risultati del sondaggio effettuato tra 50 critici cinematografici intervistati da Yle, il miglior film finlandese è Komisario Palmun erehdys (L'errore del commissario Palmu) diretto da Matti Kassila e basato sull'omonimo romanzo di Mika Waltari.
In seconda posizione si piazza Kauas pilvet karkaavat (Nuvole in viaggio) di Aki Kaurismäki seguito, a solo un voto di distanza, da Valkoinen peura (Il bianco pastore di renne) di Erik Blomberg.
Nelle prime dieci posizioni si trovano tre film di  Aki Kaurismäki e due versioni del famoso Tuntematon sotilas  basato sull'omonimo romanzo di Väinö Linna. In settima posizione il film ispirato al romanzo L'anno della lepre di Arto Paasilinna. Troviamo invece solo due pellicole del terzo millennio tra le prime dieci.

A seguire, la lista dei primi dodici film più votati. Tra parentesi quadre il titolo della versione italiana. Trovate qui la lista completa delle 92 pellicole votate.

1) Komisario Palmun erehdys (1960, regista Matti Kassila)
2) Kauas pilvet karkaavat (1996, regista Aki Kaurismäki) - [Nuvole in viaggio]
3) Valkoinen peura (1952, regista Erik Blomberg) - [Il bianco pastore di renne]
4) Tuntematon sotilas (1955, regista Edvin Laine)
5) Kahdeksan surmanluotia (1972, regista Mikko Niskanen)
6) Mies vailla menneisyyttä (2002, regista Aki Kaurismäki) [L'uomo senza passato]
    Paha maa (2005, regista Aku Louhimies)
7) Jäniksen vuosi (1977, regista Risto Jarva)
    Sensuela (1973, regista Teuvo Tulio)
8) Calamari Union (1985, regista Aki Kaurismäki) - [Calamari Union]
    Maa on syntinen laulu (1973, regista Rauni Mollberg)
   Tuntematon sotilas
(1985, regista Rauni Mollberg)



Avete visto qualcuno dei film presenti nella lista completa? Ne consigliereste qualcuno?
A me è stato vivamente suggerito L'uomo senza passato. Quasi quasi provo a guardarlo in lingua originale (sottotitolato).


lunedì 12 novembre 2012

Il coro degli urlatori

Il gruppo Mieskuoro Huutajat festeggia 25 anni di attività. Al primo ascolto ci si rende subito conto che si tratta di un coro fuori dall'ordinario
Nel video girato lo scorso agosto, il coro rende omaggio all'Oulujoki, il fiume della città in cui, un quarto di secolo fa, è cominciata la loro storia.



domenica 11 novembre 2012

La festa del papà e il giorno di San Martino

Mi è stato fatto notare che quest'anno la festa del papà in Finlandia cade nel giorno di San Martino.
Secondo tradizione in questo giorno dedicato al santo vescovo di Tours in diverse città italiane ci siano "processioni di cornuti". In Italia infatti nel giorno di San Martino si celebra scherzosamente la cosiddetta "festa dei cornuti".
Trovate in questo articolo maggiori informazioni e cusiosiità sulla festa di San Martino.
Anche in Finlandia ci sono tradizioni e festeggiament legati a San Martino (Pyhä Martti). Il santo compare, per esempio, nello stemma della cittadina di Marttila. Alla leggenda di San Martino è ispirata anche una poesia di Eino Leino.
Ad Helsinki nella seconda metà di novembre si organizzano i Martin markkinat.

Auguri a tutti i ... Martino (in Italia) e ai papà (in Finlandia).


mercoledì 7 novembre 2012

I suoni del bosco

Stanchi dei soliti strumenti musicali? Cercate suoni alternativi nati dalla commistione di tradizione e modernità?
Non esitate a dare una occhiata alle insolite creazioni di Metsän ääni (let. il suono del bosco), gestito da una cooperativa di etnomusicologi di Tampere.
 Sull'omonimo sito trovate la lista degli strumenti in vendita. In alcuni casi è possibile ascoltare il suono che viene fuori dallo strumento. Nello stesso gruppo rientrano anche gli strumenti dai nomi bizzarri presentati sul sito Mäsä Universe.
C'è per esempio Brutal Truth, un kantele a 10 corde elettrificato con ponte tremolo e corpo realizzato da uno skateboard.
Lascio ai più curiosi la possibilità di scoprire quali strumenti strumenti musicali si celano dietro suggestivi nomi quali Nuclear Assault, Rapaballs to the wall, Cowbells from hell, Julmu, Soropolli, Lävikkö e altri ancora.
Altre informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook Metsän ääni.



sabato 3 novembre 2012

Il suonatore di bottiglie



Aleksanterinkatu (Helsinki), ottobre 2012


venerdì 2 novembre 2012

Patronimici e matronimici finlandesi

Qualche tempo fa leggevo sul sito Nordic Names un articolo sui patronimici e matronimici nei paesi nordici.
Gli esempi riportati, tra cui figurano anche quelli in lingua finlandese, fanno riferimento ai cognomi.
In Finlandia patronimici e matronimici vengono anche scelti come nomi per i loro figli (quasi sempre come secondo o terzo nome). Scorrendo i nomi registrati all'anagrafe finlandese non è molto raro trovare nomi come Antinpoika o Andersson , tanto per citarne un paio a caso.

Ho l'impressione che i patronimi e matronimici in lingua finalndese siano più diffusi come nomi.
Per curiosità ho fatto una ricerca usando alcuni tra i nomi finlandesi maschili e femminili più comuni. Da una prima lettura dei dati i patronimici sembrano prevalere nettamente sui matronimici.

Sarebbe interessante sapere se anche in altri paesi nordici (e non) patronimici e matronimici sono usati come nome di persona.







Nota: l'asterisco in corrispondenza del numero indica, per ragioni di privacy, un numero approssimato per eccesso. Maggiori informazioni sul sito dell'anagrafe finlandese.  I dati sono aggiornati al 29 ottobre 2012.