domenica 27 ottobre 2013

L'attesa di Vekku


Chissà chi o cosa aspettasse Vekku con lo sguardo rivolto al limite della strada in quel lontano pomeriggio invernale. Ho poi saputo che la sua sosta terrena si è interrotta qualche anno fa in autunno, appesantita da un apprezzabile numero di lune e primavere.
Da allora nessun'altra zampa ha varcato la soglia del suo giaciglio.


venerdì 25 ottobre 2013

Askola e le zangole di Hiisi

Qualche mese avevo segnalato una piccola marmitta del gigante a Seurasaari. Ad Askola, un'ora d'auto da Helsinki,  è invece possibile visitare un sito interessante dove si trovano venti marmitte dei giganti di forma e dimensioni diverse.
All'ingresso del breve sentiero nel bosco che porta alle marmitte del gigante si fa la conoscenza della rocciosa Hiidenkivi (pietra di Hiisi) mascotte del sito. Per gli scaramantici c'è anche la possibilità di gettare una monetina nell'Onnen Kirnu , la zangola della fortuna o della felicità (visto che la parola onni in finlandese indica entrambe le cose). Le monete raccolte dal fondo sono utilizzate per la manutenzione di base dell'area.

Informazioni più dettagliate sono disponibili sul sito ufficiale Askolan Hiidenkirmut (anche in lingua inglese).

Hiidenkivi, la mascotte del sito





sabato 19 ottobre 2013

Accesso non autorizzato



Il cartello in figura vieta l'accesso all'isola solo a motociclette, biciclette, cani e gatti. Ad osservarlo bene il gatto in figura non sembra nemmeno molto socievole.
Vista la varietà di animali più o meno domestici che abitano oggi nelle nostre case mi chiedo se il divieto di accesso riguardi anche maialini, criceti, conigli e simili.


venerdì 18 ottobre 2013

Ultime pennellate di ruska

Anche quest'anno l'autunno finlandese si è presentato nella sua veste migliore. La veste di un pittore appassionato ed infaticabile che ha riversato le innumerevoli sfumature di ruska della sua tavolozza sulla tela lussureggiante dei boschi finlandesi.
Ora che l'inverno non ha più intenzione di aspettare, vorrei presentare le ultime pennellate autunnali che sono riuscito (solo in minima parte) a catturare.






lunedì 14 ottobre 2013

Quando la Finlandia cadde dall'albero



Kun Suomi putos puusta  (lett. Quando la Finlandia cadde dall'albero) è stato il primo album da solista di Ismo Alanko.
Il brano omonimo è considerato uno dei classici della musica finlandese.
Nel testo della canzone si trovano anche delle parole tratte dall'incipit di uno dei più celebri romanzi finlandesi. Una frase molto famosa che viene spesso citata per rappresentare il "sisu" dei finlandesi.

Domanda facile (per i finlandesi di passaggio). Di quale romanzo si tratta? 

Risposta (26.10.2013)
Un verso della canzone è tratta dall'incipit del romanzo "Täällä Pohjantähden alla" scritto da Väinö Linna. Il libro inizia con la frase "Alussa olivat suo, kuokka - ja Jussi." (in principio c'erano il pantano, la zappa e Jussi).


venerdì 11 ottobre 2013

Il paesaggio del romanzo finlandese


"Kun Suomea katselee lentokoneesta, näyttää aluksi siltä kuin lähes koko maa olisi metsän peitossa. Sielläkin missä asutus on vanhaa ja keskiaikaiset kivikirkot todistavat satojen vuosien ikäisestä sivistyksestä, metsää saattaa nähdä enemmän kuin peltoa. Sisä-Suomessa maisemalle antavat oman leimansa järvet, jotka jatkuvat satojen kilometrien pituisina, mutkaisina vesiretteinä ja pirstovat mäkisen, metsän peittämän maan niemiksi, kannaksiksi ja saariksi.
Tämä on klassisen suomalaisen romaanin maisema. Sen suuri traditio alkaa metsästä.
"
tratto da "Metsästä kaupunkiin", Kai Laitinen, 1984


Una mia libera traduzione del passaggio di Kai Laitinen.
"Quando si guarda la Finlandia da un aeroplano, all'inizio sembra che quasi tutto il paese sia sotto una coperta di bosco. Là dove l'insediamento è antico e le chiese medievali di pietra testimoniano secoli di civiltà, il bosco lascia intravedere più di un campo. Nei paesaggi dell'entroterra finlandese i laghi lasciano il proprio segno distintivo, proseguono per centinaia di chilometri in lunghi e sinuosi itinerari acquatici, frammentano collinosi territori coperti da boschi in promontori, istmi e isole.
Questo è il paesaggio del classico romanzo finlandese. La sua grande tradizione comincia dal bosco.
"


mercoledì 9 ottobre 2013

Fantasmonacelli

Hullujen Päivien haamumunkit


*Fantasmonacelli = fantas(ma) + monacelli
 

domenica 6 ottobre 2013

L'antro del troll


Mi sono imbattuto casualmente in quello che ho da subito battezzato con il nome di "antroll" (antro del troll). C'era da aspettarsi che l'inquilino non si sarebbe fatto vedere: menninkäinen ennen päivänlaskua ei voi milloinkaan olla päällä maan.


giovedì 3 ottobre 2013

Il pollaio letterario

tratto da Velikulta dicembre 1909
In alto, al riparo dalla scure della critica, si vedono Teuvo Pakkala, Juhani Aho, Eino Leino, Santeri Ivalo, Kasimir Leino. Poco più in basso Severi Nuormaa (??) e Larin-Kyösti.